Expo 2015, dubbi sul numero di visitatori

18707137848_6f41b4a9fd_z

Che Expo 2015 sia un successo per Milano e per l’Italia tutti lo sanno, ma, effettivamente, la domanda sorge spontanea: quanti visitatori sta registrando il sito di Rho, dove si tiene l’esposizione universale?

La certezza, per ora, manca. L’amministratore delegato Giuseppe Sala ha parlato di 2,7 milioni di persone che hanno visitato Expo a maggio, e di 3,3 a giugno, ma Il fatto quotidiano, giornale diretto da Marco Travaglio, ha smentito le sue parole. I numeri presentati dal giornale “ostinato e contrario” sono molto inferiori: a maggio 1,9 milioni e a giugno 2,2 milioni. Oltretutto, nel conteggio sono state prese in considerazione anche le persone che passano dai tornelli d’ingresso più di una volta, come addetti ai padiglioni, volontari, vigilanti e omaggi, con il risultato di “soli” 3,5 milioni di ingressi nei primi due mesi di Expo.

Loading...

Qualcuno ha chiesto i numeri esatti al prefetto: dal presidente del Consiglio Comunale di Milano Basilio Rizzo alla Lega Nord, tramite l’avvocato Aiello, in rappresentanza della Regione Lombardia.

Per Il fatto quotidiano, quindi, sta andando peggio delle attese, visto che Sala preventivava 4,1 milioni di ingressi a maggio e 4,7 a luglio. Stamattina, intanto, la società Expo 2015 s.p.a. ha pubblicato i dati relativi ai primi quindici giorni di luglio, con 1,3 milioni di accessi al sito di Rho. E sempre stamattina, il padiglione del Brasile ha omaggiato Lorenzo Fumagalli, veterinario milanese di 34 anni, premiato dallo stesso Sala come milionesimo visitatore dello stand del Paese sudamericano.

La guerra di cifre continua, e continuerà fino alla fine della manifestazione a ottobre.

Stefano Malvicini

Potrebbero interessarti anche