“Festival Iaf” allo Spasimo di Palermo

uno degli eventi glam del Mediterraneo

il prossimo 18 maggio andrà in scena la manifestazione Iaf, acronimo di Influence of Art on Fashion.

Uno degli appuntamenti più interessanti sul panorama della moda e dell’arte in Sicilia è sicuramente lo Iaf che torna per la terza edizione. L’evento avrà luogo il 18 maggio alle 18:30 presso la Chiesa di Santa Maria dello Spasimo a Palermo.

Sicuramente questa è una delle poche occasioni in cui Palermo si trasforma in centro glam nel Mediterraneo.

“Fashion e Natura”

Il concept scelto per il 2019 è ‘Fashion e Natura’ e sarà ”indossato” 35 modelli e modelle che percorreranno 36 metri di passerella. Durante il défilé la musica di Mario Caminita farà da tappeto.

Oltre alla sfilata di moda sono previsti momenti di incontro quali cocktails, vernissages e proiezioni. Queste attività vedranno anche una cornice multimediale grazie alla regia curata da Antonio Messina (Centro di Produzione ‘Innovazione’) con la collaborazione del film-maker Davide Di Stefano.

Innovazione e glam per il Festival Iaf

La serata vedrà come presentatrice Stefania Blandeburgo insieme ad una spalla d’eccezione: Marcello Mordino attore siciliano e presenza fissa alla trasmissione Mediaset ”C’è posta per te”.

L’intrattenimento sarà affidato al Circ’Opificio che con danze aeree e acrobatiche allieterà il parterre. Il progetto ‘Festival Iafì’ è una produzione di Eventi Cult con la direzione creativa di Francesca Burgio e la regia mobile di Roberto Capone. Il progetto grafico e il rendering è invece di Giorgio La Lete.

il Festival Iaf ha ottenuto il patrocinio dal Comune di Palermo e dall’Assessorato alla Cultura e allo Spettacolo del capoluogo. Il costo è pari a 12 per la sfilata e 40 euro per la cena che vedrà anche la partecipazione di Enrica Crima.

Articolo precedenteShazam! Il supereroe più divertente e inaspettato della DC Comics
Articolo successivo500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci: l’uomo e il genio
Maria Carola Leone
Maria Carola Leone, classe 1990. Laureata in Lingue e Letterature Moderne dell’Occidente e dell’Oriente – Curriculum orientale (Arabo, Ebraico e Francese) con votazione 110/110 e lode. Parla correttamente 5 lingue: inglese, francese, spagnolo, arabo ed ebraico. Da sempre sostenitrice dell’arte e della cultura intraprende il suo percorso da culture-teller a 11 anni quando pubblica il suo primo articolo giornalistico sul quotidiano ‘La Sicilia’. Continua a scrivere fino a quando nel 2012 entra a far parte della condotta Slow Food 570 diventando Responsabile dei Progetti educativi, editoriali e culturali collaborando attivamente e con serietà al progetto. Attualmente è Docente di Lingue Straniere presso una scuola superiore di Palermo, si occupa di Digital Marketing, Traduzioni e sottotitolaggio e collabora per la Condotta Slow Food di Palermo.