FIB, torna il “Cocktail and Appetizer Show” in Basilicata

La FIB sarà presente a Scanzano Jonico il 19 e il 20 novembre per la 4° edizione dello show. Tra le regioni partecipanti vi è la Sicilia.

Nell’incantevole Basilicata si terrà la quarta edizione di Cocktail and Appetizer Show, manifestazione promossa dalla Federazione Italiana Barman.

Un vero e proprio campionato italiano dei barman suddiviso in squadre regionali inserito in due giorni di eventi e formazione, il 19 e 20 novembre, all’Hotel Portogreco a Scanzano Jonico in Basilicata. Il team lucano si è aggiudicato l’ultima edizione sicché gli stessi sono gli organizzatori della competizione di quest’anno.

Anche nell’edizione 2018 la professionalità dei barman FIB farà conoscere i prodotti a chilometro zero sia per la gastronomia che per le materie prime nonché per il mixing dei cocktails. Un bicchiere sarà in grado di far viaggiare col gusto i componenti della giuria.

La prima volta per la Sicilia

Per il primo anno parteciperà anche la Sicilia. La trinacria, e tutte le altre regioni, saranno impegnate nella preparazione di un aperitivo di fantasia nella categoria pre-dinner short e/o medium drink. Questi saranno accompagnati da appetizer con tre tipologie di finger-food tipici del territorio di provenienza.

La vera e propria gara avverrà martedì 20 novembre dalle 9:30. Il martedì si darà ampio spazio allo Sparkling Tour interamente destinato alle bollicine alcoliche; al termine dell’evento si proclamerà a gran voce il campione italiano.

La Federazione Italiana Barman ha anche deciso di creare varie occasioni di crescita professionale. Il primo giorno si terrà la Masterclass Vecchio Magazzino Doganale con Ivano Trombino seguita da quella con Emilio Rocchino Macchia Vermouth e Puroghiaccio con Giovanni Potente. Il secondo giorno si terranno altre due Masterclass rispettivamente presenziate da Fabio Macchi.

Uno degli obiettivi principali della FIB è di educare, soprattutto i giovani, al bere responsabile e consapevole.

Pertanto il cocktail a chilometro zero dovrà essere rispettoso nei confronti delle regole del bere per il piacere e non per lo sballo. La filosofia della Federazione punta sul bere meno e meglio.

Stando costantemente alla ricerca di ottime materie prime con l’aggiunta dell’ingrediente segreto (la perfetta miscelazione del barman) si riescono a realizzare degli ottimi happy-hours anche analcolici.

 

Maria Carola Leone
Maria Carola Leone, classe 1990. Laureata in Lingue e Letterature Moderne dell'Occidente e dell'Oriente - Curriculum orientale (Arabo, Ebraico e Francese) con votazione 110/110 e lode. Parlo correttamente 5 lingue: inglese, francese, spagnolo, arabo ed ebraico. Da sempre sostenitrice dell'arte e della cultura intraprende il suo percorso da culture-teller a 11 anni quando pubblica il suo primo articolo giornalistico sul quotidiano 'La Sicilia'. Continua a scrivere fino a quando nel 2012 entra a far parte della condotta Slow Food 570 diventando Responsabile dei Progetti educativi, editoriali e culturali collaborando attivamente e con serietà al progetto. Attualmente è Docente di Lingue Straniere presso una scuola superiore di Palermo e si occupa di Digital Marketing e Traduzioni.
Potrebbero interessarti anche