Gaza, uccisi 4 palestinesi: “volevano infiltrarsi”

Secondo quanto riportato dalle autorità israeliane, i palestinesi erano armati di kalashnikov e bombe a mano.

Medioriente, Sventata stamane infiltrazione di palestinesi nella striscia di Gaza. L’esercito israeliano ha comunicato attraverso un portavoce, alle 9 di questa mattina, di aver ucciso 4 palestinesi. Nessun militare israeliano è stato colpito.

Il conflitto arabo-israeliano che vede contrapposti Israele e Palestina va ormai avanti dal 1948 e tutt’ora è un tema di attualità, in quanto i conflitti non sembrano placarsi nonostante l’intervento delle Nazioni Unite e forze internazionali.

- Advertisement -

Lancio di granate da parte dei terroristi

I terroristi avrebbero attraversato la barriera e lanciato una granata, e solo a quel punto i militari avrebbero aperto il fuoco ed ucciso i quattro uomini palestinesi. I soldati israeliani non avrebbero subito alcun danno dall’attacco, colpendo prontamente. Altre fonti locali hanno aggiunto che Israele avrebbe colpito una vicina postazione di Hamas.

Si tratterebbe di una cellula di Hamas che dissentiva dall’accordo tacito di tregua imposto dal loro governo mantenuto nelle ultime settimane. Gaza è governata dal movimento islamista di Hamas ed è sotto blocco israeliano.

- Advertisement -

Domani inizia l’importante festa del sacrificio, e potrebbe essere questa la causa della scelta della giornata di oggi per infiltrarsi. Infatti, secondo molti islamici, vi è la convinzione che chi si immola nelle ore precedenti alla festa riceverà una remunerazione dopo la morte.

Le notizie delle forze di difesa israeliane

Sul profilo twitter dei soldati israeliani si può leggere la ricostruzione dell’accaduto attraverso un post. Hanno infatti cinguettato: “si avvicinavano al confine di Israele, con fucili d’assalto AK-47, lanciagranate a razzo RPG e granate, ed una è stata gettata contro i soldati“. Per le autorità si tratterebbe di infiltrazione di un kommando.

- Advertisement -

La radio israeliana ha aggiunto: “I militari della brigata Golani hanno sventato in extremis un attacco terroristico, probabilmente nelle intenzioni degli uomini c’era anche quella di effettuare un rapimento” e ancora: “se fossero riusciti a superare la barriera, questa di oggi sarebbe stata una giornata di guerra“.

Leggi anche: Incendio di Faenza, la situazione appare sotto controllo