Gfvip7, scoppia (di nuovo) il Pamela Prati gate: un documento inedito

Protagonista dell'ultima puntata del GFVIP7 Pamela Prati ha rivelato la sua verità sul caso Mark Caltagirone

Puntata decisamente intensa quella andata in onda ieri de GFVIP7. Alfonso Signorini dopo aver mostrato ai concorrenti il messaggio rassicurante di Marco Bellavia ha dedicato ampio spazio a Pamela Prati. L’ex showgirl ha rivelato la sua verità sul caso Mark Caltagirone, caso che la portò ad essere al centro della gogna mediatica. Per molti la Prati era parte del raggiro e non vittima come lei si è sempre dichiarata.

Guidata da Alfonso Signorini, che ha ritenuto opportuno dare alla gieffina la possibilità di rivelare messaggi e video mai mostrati del suo rapporto con l’uomo misterioso, Pamela si è mostrata provata e molto sofferente ma ha dovuto fronteggiare ancora una volta chi ha dubitato delle sue parole. Il direttore di Chi ha anche mostrato un video inedito dove Pamela è sola sul terrazzo della sua casa romana mentre festeggia il compleanno del finto figlio di Caltagirone: una scena surreale che conferma quanto Pamela fosse stata plagiata da una situazione inverosimile.

- Advertisement -

La Prati si è difesa, oggi è consapevole di aver peccato d’ingenuità ma ha veramente creduto a tutto quello che l’è accaduto e anche quando Signorini l’ha avvertita del bluff non ha voluto credergli: era ormai coinvolta dalla situazione. Oltre che in sede legale, dove Pamela sta facendo valere i suoi diritti di vittima di truffa affettiva, la vippona desidera riconquistare l’affetto e la fiducia del pubblico a cui è sempre stata grata.

Pamela Prati: “Facevano l’amore al telefono…”

Pamela Prati ha raccontato al numeroso pubblico del Gfvip7 di essere stata travolta dagli eventi, non ha mai dubitato dell’esistenza di Mark Caltagirone anche se non l’ha mai incontrato fisicamente. La gieffina ha rivelato anche alcuni dettagli intimi del rapporto virtuale che ha vissuto:

- Advertisement -

È vero facevamo l’amore tutte le sere al telefono. Mi sono fidata di lui e mi sono concessa in tutto. Sì, gli mandavo le foto nuda, lui rispondeva sempre con foto senza il viso. Le due o tre volte che l’ho intravisto, non prendeva mai la connessione. Ho visto sempre un bell’uomo con un bel viso. Sul mio telefono ho gli audio con la sua voce, piangeva con me, mi addormentavo con il telefono sul cuscino.