Giubileo, zona di Piazza San Pietro: assalto degli abusivi

Abusivi

Il Giubileo straordinario della misericordia annunciato dal Papa Francesco, in occasione del quale sono attesi a Roma 25 milioni di pellegrini, inizierà solo l’8 dicembre 2015 – si concluderà il 20 novembre 2016 – ma gli ambulanti abusivi si sono già organizzati, prendendo d’assalto la zona circostante a Piazza San Pietro,  da Borgo Pio, a via del Mascherino, a via di Porta Angelica. Addirittura i teli di plastica con sopra la merce contraffatta possono arrivare tra le gambe dei tavoli dei bar; il ponte di Castel Sant’Angelo è occupato da una lunga fila di lenzuoli; non c’è più spazio lungo le Mura Vaticane, dove passano i turisti in coda per visitare i musei. Ancora, fino a Piazza Risorgimento, le varie cianfrusaglie che vendono quelli che – facendo storcere il naso a qualcuno – vengono comunemente chiamati “vù cumprà”, arrivano quasi ad occupare i binari del tram.

Bisogna anche dire che le auto della Polizia Municipale passano di rado e, anche quando gli agenti vedono, molte volte lasciano correre. I venditori fuggono quando c’è l’allerta, ma poi tornano al solito posto.

Loading...

Tuttavia venerdì pomeriggio, nella zona di Borgo Pio, un abusivo senegalese ha lanciato dei sampietrini contro un vigile urbano che stava sequestrando a lui e a sei suoi “colleghi”e connazionali, della merce contraffatta. Solo la prontezza di riflessi dell’agente ha evitato che venisse colpito.

Dopo la maturità classica, mi sono laureata all'Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano in Scienze dell'Educazione, con una tesi in Pedagogia Interculturale dal titolo "Donna e Islam: la questione del velo". Scrivo per diverse testate on-line come "Al-Maghrebiya", "Ebraismo e dintorni", il blog del "Legno Storto" su argomenti riguardanti il mondo arabo e islamico, soprattutto per quanto riguarda la condizione della donna, il Medio Oriente, Esteri, immigrazione e integrazione. Ho scritto due racconti: "Dopo la notte" (Il Filo, 2009) e "Soltanto una donna" (Albatros - Il Filo, 2011).