Ha sfregiato la compagna e l’ha minacciata di morte: arrestato 45enne

Un marocchino è stato arrestato per maltrattamento e minacce di morte.

Gli agenti di polizia hanno arrestato, dopo giorni di ricerche, un 45enne marocchino con l’accusa di minacce e maltrattamenti. L’uomo avrebbe, infatti, sfregiato con un coltello la sua compagna, rumena, per poi minacciarla di morte. La dinamica risale al 10 maggio quando l’uomo, a seguito di una lite, nella propria abitazione sita a Pontedera (Arezzo), ha colpito alla testa la compagna. La donna è immediatamente corsa al bagno per disinfettare la ferita ma è stata raggiunta dall’uomo che con un coltello l’ha aggredita ferendola al viso e alle mani provocandole sfregi profondi. Visibilmente terrorizzata la donna ai sanitari intervenuti ha detto: “Mirava alla gola, ho cercato di proteggermi il collo con le mani”.

L’uomo è poi fuggito, prima dell’arrivo dei militari, rubando la borsa della donna e facendo perdere le proprie tracce. Ha comunque continuato a perseguitare la compagna presentandosi a casa di un amico della donna sfondando la porta e inveendo contro di lei. Ma le minacce di morte sono continuate fino al 14 mattina quando l’uomo ha raggiunto la donna e l’ha insultata e minacciata di morte.

Dopo giorni di latitanza gli uomini della Mobile hanno individuato l’uomo nella stazione di Arezzo, l’hanno arrestato ed è stato condotto nel carcere penitenziario di Arezzo.

Loading...

Ennesimo caso di violenza sulle donne che fa seguito a quello accaduto tre giorni fa ad Ivrea quando un 59enne ha sfregiato l’ex compagna che aveva interrotto con lui la relazione.