Harvey Weinstein condannato a 23 anni di carcere

Il processo Weinstein ha portato alla condanna dell'ex produttore

Harvey Weinstein, ex produttore cinematografico, è stato condannato a 23 anni di carcere dopo esser stato ritenuto colpevole di alcuni reati a febbraio, dopo esser stato accusato di stupri e  molestie ai danni di 105 donne.

Il sessantasettenne era stato già in precedenza dichiarato colpevole di stupro di terzo grado per un fatto avvenuto nel 2013, e di atti sessuali criminali di primo grado per un episodio avvenuto nel 2006. Lo stupro di terzo grado prevede una pena fino a quattro anni di carcere, ed indica i rapporti sessuali non consenzienti con una persona anche se non costretta con la violenza, o con soggetti di età inferiore ai 17 anni.

- Advertisement -

Il processo Weinstein

Il processo era iniziato il 6 gennaio a New York partendo dalle accuse di stupro fatte da due donne (Miriam Haleyi e Jessica Mann) nel 2018 che avevano portato all’arresto del regista, liberato in seguito su cauzione. Altre accuse, invece, non sono state ritenute rilevanti perchè avvenuti troppo tempo fa, oppure perché non rientrano nella giurisdizione di NY.

La difesa  dell’ex produttore cinematografico puntava alla pena minima, quella di 5 anni, ma il giudice James Burke ha deciso 20 anni di reclusione per l’aggressione sessuale dell’assistente Miriam Hailey e 3 anni per il rapporto sessuale non consensuale con l’aspirante attrice Jessica Mann.  Weinstein dovrà scontare le sue pene consecutivamente, per un cumulo di 23 anni.

- Advertisement -

Le esponenti del movimento #MeToo hanno applaudito alle decisioni della corte, mentre per le donne violate la sentenza è stata una mezza vittoria: «nessuna pena detentiva potrà riparare tante vite distrutte e carriere rovinate» hanno affermato le donne che hanno testimoniato ancora una volta in aula la loro drammatica esperienza.

Dal canto suo, Weinstein, ha affermato di essere confuso per quanto gli stava accadendo, dato che pensava che ogni rapporto fosse consensuale. «Le nostre verità possono essere diverse ma provo veramente rimorso». Nonostante le sue condizioni di salute precarie (si è presentato in tribunale in sedia a rotelle a seguito di un’operazione al cuore) il giudice non si è lasciato intenerire.

Avetrana – Qui non è Hollywood

Disney+ ha diffuso il teaser trailer e il teaser poster della nuova serie originale italiana Avetrana – Qui non è Hollywood che sarà disponibile quest’autunno sulla piattaforma...