Il giorno più noioso della storia

Undici aprile 1954. Il "giorno più noioso della storia". Lo ha scoperto uno studioso di Cambridge servendosi di un programma informatico.

PhotoCredit: Everett Historical/Shutterstock

La storia grande

La Storia, quella con la esse maiuscola, è strapiena di date memorabili, croce e delizia degli studenti (una volta, almeno, adesso chissà). Il 18 giugno del 1815 Napoleone perse la battaglia di Waterloo. Il 3 settembre del 1939 scoppiò la seconda guerra mondiale. Il 6 agosto 1945 gli americani sganciarono la prima bomba atomica su Hiroshima. E così via. Si può dire che non ci sia un giorno in cui non è scoppiata una una guerra, non s’è firmato un trattato di pace, non è crollata la borsa, non c’è stata una strage da qualche parte.

…e quella “piccola”

E però, strano a dirsi, ci sono anche stati giorni – pochissimi è da presumere – in cui non è successo assolutamente niente. Giorni di una noia mortale. O di una tranquillità rassicurante. Dipende dai punti di vista.

Il giorno più noioso di tutti

Uno di questi giorni fu l’11 aprile del 1954. Lo dice uno studioso dell’università di Cambridge, tale William Tunstall-Pedoe, professore di scienze politiche. Mister Tunstall-Pedoe è arrivato a una invero stupefacente conclusione dopo avere dato in pasto a un particolare software più di 300 milioni di titoli di giornali e relative notizie. Da questa sterminata massa di fatti il programma informatico ha estratto le sue statistiche e ne è risultato che la giornata più piatta e incolore in tutta la storia documentata (sicché la ricerca non ha potuto, presumibilmente, andare più indietro della diffusione della stampa popolare) è stato proprio l’undici aprile 1954.

Diario minimo

Loading...

Naturalmente anche in quel giorno ci furono avvenimenti, ma niente che giustificasse titoloni da prima pagina. Per esempio, ci furono le elezioni generali in Belgio. In Turchia nacque un futuro illustre professore universitario. In Gran Bretagna morì un ex-calciatore, ma neanche troppo noto. Nient’altro.

Magari se c’è una persona che si sposò proprio quel giorno o che quel giorno ebbe un incidente stradale o che quel giorno gli nacque un figlio, beh, quella persona non sarà d’accordo, com’è suo diritto, ma questi sono avvenimenti che non vanno a finire sui giornali.

Riassunto

L’11 aprile del 1954 non successe nulla di clamoroso. Con milioni di notizie e un computer uno studioso britannico ha stabilito che quello fu il giorno “più noioso della storia”.

Ti è piaciuto l’articolo?

Lascia un commento.

Cosa ne pensi?

Potrebbero interessarti anche