Inchiesta Coop: arrestate moglie e suocera di Soumahoro

La coop gestita dalla famiglia della moglie del deputato Soumahoro è finita nell'occhio del ciclone

Poco fa è arrivata la notizia dell’arresto della moglie e della suocera del parlamentare Soumahoro nell’ambito dell’inchiesta sulla coop Karibu.

Le accuse, a vario titolo, sono di frode nelle pubbliche forniture, bancarotta fraudolenta patrimoniale (per distrazione) e autoriciclaggio. Le due donne attualmente si trovano agli arresti domiciliari su disposizione del GIP della Procura di Latina.

- Advertisement -

La lista non finisce qui perchè, oltre che per le donne, la Procura di Latina ha disposto una terza misura cautelare, l’obbliga di dimora, per un figlio della suocera del deputato. Insomma le misure riguardano i componenti del consiglio d’amministarzione della Karibu per le accuse citate in precedenza. Inoltre la Guardia di Finanza ha effettuato un sequestro preventivo a fini di confisca, anche per equivalente, del profitto del reato nei confronti degli indagati.

Secondo gli inquirenti nelle strutture della coop si poteva riscontrare sovrannumero di ospitialloggi fatiscenti con arredamento inadeguato, condizioni igieniche carenti e riscaldamento assente. Senza dimenticare carenze nell’erogazione dell’acqua calda, nella conservazione delle carni e scarsa qualità del cibo.

- Advertisement -

La procura poi rincara la dose parlando di inosservanza delle condizioni, concretizzatasi nelle gravissime criticità rilevate dagli ispettori della Prefettura anche congiuntamente a quelli della Asl di Latina e ai Vigili del Fuoco, tali da far vivere gli ospiti in condizioni offensive dei diritti e della dignità degli uomini e delle donne, aggravate dalla condizione di particolare vulnerabilità dei migranti richiedenti protezione internazionale.

Questo comportamento avrebbe generato profitti e risparmi di notevoli entità che sono stati utilizzati per spese varie (alberghi, ristoranti, abbigliamento di lusso, accessori, gioielli ecc.) e investimenti del tutto estranei alle finalità del servizio pubblico e assolutamente non inerenti con l’oggetto sociale delle cooperative e la loro natura di enti no profit.

- Advertisement -