La lista degli alimenti da evitare se stai a dieta

Ecco la lista degli alimenti che non bisogna mangiare se si ha intenzione di perdere peso

Photocredit: Pixabay

Gli alimenti che mangiamo giocano un ruolo fondamentale sul nostro peso, infatti ci sono alcuni cibi che aiutano a perdere qualche kg di troppo (come lo yogurt, le uova e l’olio di cocco) mentre altri che se trasformati possono far ingrassare. In particolare, quelli riportati in questa lista, sono da escludere totalmente nell’ambito di una dieta equilibrata:

I cibi da non mangiare se si è a dieta

  • Pane Bianco: Il pane bianco è un alimento raffinato, che spesso contiene una quantità elevata di zuccheri. Consumare questo tipo di pane può influire sull’indice glicemico in maniera negativa ed aumentare il livello di zuccheri nel sangue. Infatti, una recente ricerca ha dimostrato che due fette giornaliere (120 gr) di pane bianco sono associate ad un rischio maggiore del 40% di aumento di peso e obesità. Il pane bianco può essere sostituito con altri tipi di pane, come quello germogliato (Pane Ezechiele).
  • Succhi di frutta: la maggioranza dei succhi di frutta in commercio hanno poco a che vedere cn la vera frutta. Infatti, sono preparati altamente lavorati e ricchi di zucchero, e possono contenere addirittura più calorie delle bibite gassate. Allo stesso tempo, il succo di frutta non contiene fibre, e non dà la sensazione di pienezza che un alimento solido può dare. Gli esperti consigliano di mangiare frutta intera, oppure frullarla a casa.
  • Bevande al caffè: la caffeina aiuta il metabolismo e aumenta la combustione dei grassi, ma lo zucchero e gli altri aromi artificiali che possono essere aggiunti all’ingrediente principale superano di gran lunga questo tipo di effetto benefico. Nella dieta, si consiglia di utilizzare caffè nero non zuccherato e di non addizionarlo con panna.
  • Pizza: l’alimento principe dell’alimentazione di un italiano è solitamente la pizza. Gli esperti consigliano di concedersi una pizza (marinara o margherita) nel fine settimana, anche nel contesto di una dieta. Tuttavia bisogna prestare attenzione agli ingredienti, poiché molte pizzerie utilizzando farine altamente raffinate. Di sicuro è da preferire una pizza fatta in casa e bisogna stare lontano dalle pizze surgelate del supermercato.
  • Gelato: la maggior parte dei gelati è prodotta con molto zucchero aggiunto. Pertanto, anche in questo caso, lo strappo alla regola è consentito solo dopo un’attenta selezione effettuata controllando la lista degli ingredienti con attenzione. Congelare della frutta fresca oppure uno yogurt consente di avere un gusto molto simile al gelato ma con un ridotto quantitativo di zuccheri.
  • Dolciumi: per preparare biscotti, torte e pasticcini spesso vengono utilizzate farine raffinate e molteplici quantitativi di zucchero; a volte vengono impiegati anche grassi trans-artificiali, che sono dannosi e provocano diverse malattie. Ovviamente, il discorso cambia quando tali alimenti vengono preparati in casa, ed utilizzando ingredienti di prima scelta.
  • Alcool e birra: l’alcool contiene circa 7 calorie per grammo, oltre a carboidrati e proteine. In particolare alcune bevande, come la birra, sono davvero dannose per il peso forma. Al contrario, un bicchiere di vino, può aiutare a perdere peso.
  • Patatine fritte: non è un mistero, tutti sanno che le patatine fritte sono ricche di calorie e spesso ci si abbuffa. Uno studio ha confermato questo assunto, dichiarando che le patatine possono contribuire ad un aumento di peso in maniera maggiore rispetto a tutti gli altri alimenti di consumo quotidiano. Non tutti sanno, inoltre, che possono contenere sostanze cancerogene, denominate acrilammidi. Pertanto, si consiglia di consumare patate lesse oppure bollite.
  • Bevande zuccherate: le bevande gassate, come la soda, sono piene di zuccheri. Le calorie “liquide”, però, non danno il senso di pienezza, pertanto si ritiene di non aver mangiato molto quando in realtà sono state ingerite molte calorie. Bisogna bandirle dalla propria dieta se si vuole perdere peso.
  • Barrette di cioccolato: tali barrette vengono prodotte non solo con molti zuccheri aggiunti, ma anche con farina raffinata ed oli aggiunti. Pertanto, costituiscono un alimento ricco di calorie ma povero di nutrimenti. Una barretta standard può contenere circa 200-300 calorie.
  • Alimenti con zucchero aggiunto: qualsiasi alimento recante la dicitura “zucchero aggiunto” va tenuto alla larga, se possibile. Infatti, lo zucchero in eccesso è collegato a molte gravi malattie. Bisogna prestare attenzione in particolare ai cerali per la colazione. Inoltre “senza gassi” o “con ridotto contenuto di grassi” non vuol dire senza zucchero aggiunto. I produttori, spesso aggiungono zuccheri per sopperire alla mancanza di grassi.

Un nuovo regime alimentare va affrontato accompagnati da un professionista del settore, dietologo o nutrizionista. Mai affidarsi al fai da te.