La madre di Marco Vannini risponde ai Ciontoli: “Vi lamentate della pena?”

Maria Pezzillo e Martina Ciontoli definiscono la Cassazione "troppo severa". La mamma di Marco risponde: "Dovete pagare. Ora basta"

La mamma di Marco Vannini, morto in casa Ciontoli la notte tra il 17 ed il 18 maggio del 2015, risponde ai Ciontoli, recentemente condannati dalla Corte di Cassazione che ha confermato quella dell’appello bis: 14 anni ad Antonio Ciontoli, nove anni e quattro mesi per la moglie Maria Pezzillo e per i figli dei due, Martina e Federico.

Dice mamma Marina a Mattino 5: “Marco deve riposare in pace, questi anni io e mio marito abbiamo dovuto continuamente batterci e non siamo riusciti a elaborare completamente il lutto. Ora basta“.

- Advertisement -

Dovranno assumersi la responsabilità di quello che hanno fatto. Questi nove anni e quattro mesi saranno solo in parte in carcere. Mio figlio, invece, sono sei anni che se ne è andato. E continuerà a non esserci”. Spiega Marina Conte, che per anni si è battuta affinchè venisse resa giustizia.

A lamentarsi, sono state in particolare Maria Pezzillo, e Martina Ciontoli, che hanno definito la Cassazione troppo severa

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.