Lampedusa: sbarcati 57 migranti all’alba

Arrivati al porto 56 uomini e una donna. Due motovedette hanno "scortato" i migranti fino alla banchina

Ennesimo sbarco sulle coste di Lampedusa. All’alba di questa mattina intorno alle 4 sono sbarcati 57 migranti tutti uomini e una sola donna. Sono partiti dalla Libia e provengono dal Marocco, Algeria, Siria, Libia, Gambia e Bangladesh.

Scortati dalla guardia costiera

Il barcone è stato scortato al porto dell’isola delle Pelagie dalle imbarcazioni della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza. I 57 migranti sono stati trasferiti all’hotspot di contrada Imbriacola.

L’imbarcazione, partita dalla Libia non è stata intercettata da nessuno. Si tratta probabilmente di una delle quattro imbarcazioni che era stata avvistata ieri nel mar Mediterraneo. Tre gommoni con circa 280 persone a bordo sono state riportate indietro da motovedette della Marina libica.

Polemiche della ong Sea Watch alla Marina italiana

La quarta imbarcazione, invece, è approdata a Lampedusa. Quella di ieri, è stata una giornata convulsa e densa di polemiche per le accuse della Ong tedesca Sea Watch alla Marina militare italiana, che non sarebbe intervenuta per soccorrere un gommone in procinto di affondare e con alcuni dei migranti già in mare, nonostante la nave Bettica fosse a poche miglia di distanza. Accusa che la Marina ha respinto precisando che la nave era a 80 chilometri di distanza e che l’elicottero che ha fatto alzare in volo ha documentato dall’alto il recupero dei naufraghi da parte di una motovedetta della Guardia costiera libica.

 

 

 

 

Potrebbero interessarti anche