Lecce, morte ex maresciallo: si indaga sulla vita sentimentale

Nestola forse ucciso per motivi di gelosia, da un killer che probabilmente era una persona di sua conoscenza

Ancora ignoti i motivi dell’omicidio dell’ex maresciallo dei carabinieri di 46 anni ucciso ieri a Copertino, in provincia di Lecce, Silvano Nestola.

L’uomo si trovava col figlio di 10 anni, ed era di ritorno da casa della sorella, dove aveva trascorso la serata. È stato ucciso davanti agli occhi del figlio, unico testimone.

- Advertisement -

Il 46enne ha però messo in salvo il bambino, dicendogli di rientrare in casa. Poi è uscito, dopo una telefonata: probabilmente proprio quella del suo assassino. Quindi l’uomo conosceva il suo killer ed è uscito per affrontarlo? Non si sa.

I carabinieri ieri hanno a lungo ascoltato i vicini, le persone informate sui fatti, recuperato le immagini dalle telecamere di sorveglianza.

- Advertisement -

Pare che Nestola non avesse confidato alla sorella di alcuni particolari della sua vita sentimentale, ed è proprio insistendo su questo particolare che gli inquirenti sono risaliti ad una famiglia di San Donaci, e hanno ascoltato i suoi componenti come persone informate sui fatti.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.