Limone nella lavastoviglie: ecco l’incredibile motivo

Ecco alcuni metodi naturali per mantenere pulita a lungo la lavastoviglie

Lavastoviglie limone pixabay

La lavastoviglie rappresenta oggi giorno un elettrodomestico indispensabile per la nostra routine quotidiana ma bisogna averne cura per evitare i cattivi odori e che il grasso non si formi sopra di esso. Bisogna mantenerla pulita e senza ristagni d’acqua per evitare di proliferare germi e batteri responsabili del cattivo odore. Ma ecco che ci vengono in aiuto prodotti naturali come bicarbonato aceto e limone.

Pulire la lavastoviglie con il limone

Basta mettere mezzo limone nella lavastoviglie (dove ci sono i bicchieri) e attivare il ciclo di lavaggio vuoto a temperatura alta circa 37 gradi, in questo modo la lavastoviglie sarà profumatissima e pulita.

Pulire con l’aceto

Un’altro metodo per pulire la lavastoviglie è usare l’aceto rimuoverà grasso e sporco, basterà anche in questo caso fare un ciclo di lavaggio a vuoto ad alta temperatura versando un bicchiere di aceto all’interno della lavastoviglie.

Pulire con il bicarbonato

Il bicarbonato di sodio ha un alto potere sgrassante deodora la lavastoviglie e ne previene i cattivi odori basterà fare un ciclo di lavaggio a vuoto, l’operazione va fatta almeno una volta al mese.

Come pulire il filtro della lavastoviglie

A volte la causa dei cattivi odori in lavastoviglie non dipende da residui di alimenti, ma dal fatto che il filtro si sia otturato con i detriti del cibo.

Bisogna dunque provvedere alla pulizia dei filtri, in questo modo:

  • smontare i filtri con cura seguendo le indicazioni del foglietto di istruzioni;
  • dopo averlo rimosso pulirlo usando una spazzola a setole dure;
  • sciacquare con acqua calda e detergente;

Come mantenere pulita la lavastoviglie

Ecco alcuni accorgimenti per mantenere pulita a lungo la lavastoviglie:

  • rimuovere bene i residui di cibo nei piatti;
  • scegliere un detersivo per lavastoviglie adatto, ne esistono diversi in commercio brillantante, disincrostante o detergente;
  • pulire una volta al mese il cestello del lavapiatti;
  • i filtri e gli irrigatori dal calcare vanno puliti regolarmente (oppure usare pastiglie che contengono il disincrostante);
  • pulire i bordi dello sportello utilizzando un panno umido imbevuto di acqua, limone e aceto o, se necessario un vecchio spazzolino;