L’Italia di Renzi … il paese del letargo esistenziale! di Stefano Donno

stefano-donno

Piccoli idilli ideali per uno spuntino mattutino
trafiggono paesaggi incantati fragranti capolavori
spuntano intimi paradigmi del forse o del mai più
si addensano politici prolifici di lodi al sanguine
e scambi di favori orgasmici rifiuti organici
difficili da smaltire per niente biodegradabili

Perpetrare la lontananza allora con semplicità e dolcezza
l’inserzione postuma della scusa bieca sbanca l’attesa
morbida la guancia tesa la testa alla fuga esigua la scelta
l’amata famiglia rinnega la terra battuta bagnata d’organza
anzi festeggia con ironia e destrezza qualsiasi offesa
concezione romantica e lirica di una squallida resa

Loading...

L’Italia di Renzi paga lo scotto dei disequilibri come legge
il decennio delle prove rattoppate o mal ricucite o delle sviste
delle pretese di una stabilità in mano ad un potere incoerente
lontano anni luce dalle basilari esigenze della gente …
… lui lo sa che mente … lui lo sa che mente …
ma non può farci niente se la mano che il governo tende
non è sufficiente a placare l’appetito delle banche ingorde
luride scrofe gravide solo di tristezza e disperazione

L’Italia di Renzi possiede a stenti un approccio di corto respiro
affetta dal virus dei pensieri disarticolati affamata di futuro
in pieno letargo esistenziale oramai di lungo corso
persegue ad ogni costo un generale pessimismo collettivo

unico plausibile obiettivo di un fantasioso e obbligato declino