Lite sfociata in omicidio: coinquilino uccide coetaneo con una sedia

Omicidio al culmine di un litigio avvenuto per banali motivi. L'uomo è stato colpito con una sedia e altri oggetti

È sfociata in omicidio un litigio in un affittacamere di Roma. I due uomini condividevano la stessa stanza. Come riporta l’ANSA, i due uomini hanno avuto un litigio ieri sera, nell’appartamento di via dei Frassini, zona Cinecittà. I carabinieri sono stati allertati dai residenti, allarmati dalle urla che provenivano dall’appartamento.

Quando sono giunti sul posto, hanno trovato un 60enne di origine romene esanime a terra. I militari hanno così bloccato il coinquilino, un uomo anche lui di nazionalità romena. La vittima è purtroppo deceduta qualche ora dopo, in ospedale.

- Advertisement -

La lite pare sia avvenuta per banali motivi, forse a causa dell’ingente quantitativo di alcolici assunto. L’arrestato avrebbe colpito l’uomo con una sedia e altri oggetti. Ora la stanza è sotto sequestro.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.