Litigio per un parcheggio finisce in tragedia, due morti e un ferito grave

Uccisi a colpi di fucile zio 60enne e nipote 30enne

Un banale litigio per un parcheggio é finito in tragedia. É accaduto a Ucria (Messina), due persone sono state uccise a colpi di fucile, dopo una banale lite. Le vittime sono: Antonino e Fabrizio Contiguglia, zio e nipote di 60 e 30 anni.

Luogo del delitto

L’omicida che era scappato é stato individuato dai carabinieri, all’interno della sua abitazione. L’uomo si sarebbe barricato con il fucile. La tragedia é avvenuta nella zona bassa del paese “U Carminu”, vicino la chiesa del Carmelo esattamente in pieno centro. Le indagini sono state coordinate dal tenente Rocco Romeo e il capitano Marcello Pezzi, della compagnia dei carabinieri di Patti,

- Advertisement -

Incerta la dinamica dei fatti

Il killer arrestato dalle forze dell’ordine sarebbe originario di Paternò. Ancora da chiarire le dinamiche degli omicidi. Dalle prime ricostruzioni, il dramma sarebbe avvenuto per una banale lite di un parcheggio degenerata qualche ora dopo in omicidio.

Ci sarebbe una terza persona 40enne ferita gravemente e trasportata dai parenti presso l’ospedale di Patti.

- Advertisement -

Intervento delle ambulanze del 118

Sul luogo del delitto sono arrivate alcune ambulanze del 118, gli addetti al soccorso non hanno potuto che constatare il decesso dei due uomini.

Leggi anche Uccide influencer e nasconde il corpo in una valigia

Lorita Russo
Lorita Russo
Social media specialist, Seo Specialist, specializzata in tecnologia, scienza e cucina. Sono un influencer e reviewer, amante della lettura umanistica e dei problemi sociali. Ho un sito di cucina Facili idee e il gruppo Facebook che conta ben 150 mila follower