Maltempo in Campania, disagi ed allagamenti

vento forte e allagamenti nel salernitano, si contano i danni.

Forti disagi sopratutto nel salernitano dovuti alla perturbazione di origine atlantica che sta letteralmente invadendo l’Italia.

Venti forti da nord a sud, nevicate al centro e forti piogge nel meridione. La Protezione Civile ha emesso una nuova allerta meteo che prevede temporali diffusi, con forti raffiche di vento e fulmini, in tutta la Campania e neve/ghiaccio nel salernitano sino alle 18.59 di oggi.  L’avviso riguarda, in particolare, le zone 3 (Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini); 4 (Alta Irpinia e Sannio); 5 (Tusciano e Alto Sele); 6 (Piana Sele e Alto Cilento); 7 (Tanagro); 8 (Basso Cilento). Si prevede neve anche al di sotto dei 600 metri di altezza.

“La Protezione civile regionale raccomanda alle autorità competenti di porre in essere o mantenere attive tutte le misure atte a prevenire contrastare e mitigare i fenomeni attesi, anche in linea con i rispettivi piani comunali.”

Nel salernitano c’è stata una violenta mareggiata con onde che hanno invaso il manto stradale

Sul lungomare di Sapri le onde hanno superato i muretti di contenimento, invadendo il manto stradale della statale 18. Questo ha causato il riversamento di grandi quantità di detriti bloccando la viabilità veicolare.

Loading...

A Salerno città nelle prime ore del pomeriggio del 21 marzo si è creata una vera e propria voragine tra Via Gianvincenzo Quaranta e Via Papio.

Danni anche sul lungomare di Ascea dove le forti ondate hanno causato il crollo del muretto di contenimento e del marciapiede. Il forte vento ha fatto cadere un palo della linea telefonica e danni non ingenti anche alle strutture balneari circostanti.

Alcuni testimoni parlano di onde alte due metri e mezzo circa che sono arrivate sino al lungomare portando detriti, pietre e sabbia.

Sorte non migliore sul lungomare di Battipaglia e Pontecagnano dove alcuni lidi sono stati colpiti da forti mareggiate.

Frane e smottamenti hanno invaso le carreggiate nelle zone interne sin dalle prime ore del mattino, causate da forti rovesci temporaleschi.

Disagi anche sul lungomare di Napoli

Dove le forti mareggiate hanno creato disagi tra i collegamenti marittimi. Temporaneamente sospese le corsi con le navi veloci verso porti di Napoli, Pozzuoli e Sorrento sulla terraferma, e quelli delle isole Ischia, Procida e Capri.