Moschino porta il Mcdonald’s in passerella

MOSCHINO-mcdonald's

 

La sfilata più chiaccherata della scorsa fashion week è stata sicuramente quella di Moschino. Jeremy Scott ha superato se stesso, portando in passerella capi e accessori ispirati alla catena di fast food più famosa al mondo. Lo spirito eclettico del direttore creativo della maison ha diviso in due parti l’opinione di pubblico e fashion addict. O la si ama o la si detesta, una collezione che non prevede mezze misure, all’insegna del giallo e del rosso che unisce la moda a ciò che di meno fashion c’è al mondo: il Mcdonald’s. Lo show è stato inizialmente applaudito da tutti i partecipanti (tra i quali figura anche la famosa cantante Katy Perry) ma, in seguito, Jeremy Scott ha dovuto fare i conti con commenti non proprio positivi.

Loading...

In una marea di opinioni contrastanti, l’onda d’urto della collezione è forte a tal punto che, a distanza di un mese, l’iconica cover a forma di patatine è già un best seller. Un vero must have per vip e fashioniste, che non possono fare a meno di mostrarla sui loro iphone. Fashion blogger e influencer del calibro di Chiara Ferragni o Anna dello Russo hanno indossato e indossano capi e accessori della tanto discussa collezione. Sono loro ad aver per prime portato la mini-bag rossa con la M in giallo, M per Moschino o per Mcdonald’s?

Una cosa è certa: Jeremy Scott è riuscito a far parlare di se, distinguendosi nel bene o nel male nel fantomatico mondo della moda. Cosa ci riserverà nelle prossime collezioni?