Oggi inizia il processo per il crollo del ponte Morandi

Le accuse sono di crollo doloso, omicidio stradale, omicidio colposo plurimo, omissione di atti d'ufficio, attentato alla sicurezza dei trasporti e rimozione dolosa di dispositivi per la sicurezza sui luoghi di lavoro

Sono già passati tre anni e tre mesi da quella mattina del 14 agosto 2018 in cui persero la vita 43 persone che si ritrovavano ad attraversare il ponte proprio nel momento del crollo.

Ora, il giudce Paola Faggioni ha fissato tre udienze a settimana fino alla fine di dicembre.

- Advertisement -

Indagate anche le società Aspi Spea.

Le accuse sono di crollo doloso, omicidio stradale, omicidio colposo plurimo, omissione di atti d’ufficio, attentato alla sicurezza dei trasporti e rimozione dolosa di dispositivi per la sicurezza sui luoghi di lavoro.

- Advertisement -

Ma i difensori di G. C., ex ad di Aspi, hanno reso noto di voler chiedere la ricusazione del giudice: ritengono infatti che il giudice non possa decidere se rinviare a giudizio gli imputati, perché nel 2019 aveva firmato l’istanza cautelare in cui vennero arrestati C. e gli ex vertici Aspi nella precedente inchiesta sulle barriere fonoassorbenti.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.