Omicidio Ambra Pregnolato, parla la madre: “Non sapevo di quella relazione”

Ambra Pregnolato aveva chiuso la sua relazione extraconiugale per tornare col marito: il suo amante l'ha uccisa a martellate mentre lei era nel suo appartamento

Il marito di Ambra Pregnolato, in aula, ricorda il momento in cui, più di un anno fa, entrò nel suo appartamento e trovò la moglie per terra e priva di vita, col cranio fracassato: “Sono salito in casa, era ora di pranzo e l’ho trovata per terra con un cuscino sulla testa”. Così Fabio Tedde, 46 anni, riferisce alla pm i suoi ricordi, nell’udienza di oggi, 6 aprile.

Ambra è stata ucciso da Massimo Venturelli, un 46enne orafo col quale aveva intrapreso una relazione per circa un anno. Poi ci aveva ripensato: Ambra voleva stare con il marito. Questo è bastato per fare scattare in Venturelli la furia omicida: si è introdotto in casa sua e le ha fracassato il cranio a martellate. Venturelli è il solo accusato dell’omicidio.

- Advertisement -

Mia figlia mi aveva detto: ‘Ho capito che devo allontanare certe persone da casa”, così racconta Graziella Trevisan, madre di Ambra, che poi ha aggiunto: “non avrebbe mai lasciato il marito. Ma non sapevo di quella relazione”.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.