Omicidio Avellino: legali di Elena rinunciano all’incarico

Rinunciano all'incarico anche i legali di Elena Gioia.

Hanno rinunciato all’incarico i legali di fiducia di Elena Gioia, la 18enne resasi mandante nell’omicidio del padre Aldo poche settimane fa. Esecutore materiale il fidanzato della giovane, Giovanni Limata.

I due attualmente si trovano in carcere, e rischiano l’ergastolo. Tuttavia sono ancora tanti i punti da chiarire sulla vicenda. Per la famiglia di Giovanni, il ragazzo è stato manipolato. Per la famiglia di Elena, è stata lei ad essere plagiata da lui. Vi è ancora da chiarire da chi sia dunque partita davvero l’iniziativa e le indagini attualmente in corso sono dirette verso questo senso.

- Advertisement -

Ricordiamo che Aldo Gioia è stato ucciso nella sua abitazione dopo una lite con la figlia Elena a causa della sua relazione con Giovanni Limata. Il padre, infatti, non acconsentiva a tale relazione e voleva che i due si lasciassero. Questo ha scatenato la rabbia dei due giovani, e il fidanzatino si è introdotto in casa della famiglia di Elena, accoltellando il padre.

Intanto, esattamente come era accaduto per Limata, anche i legali della 18enne hanno ora rinunciato all’incarico.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.