Omicidio Ciatti: consegnato all’Italia l’assassino

Niccolò Ciatti è stato brutalmente ucciso in un pestaggio in discoteca. Arrestato il suo aggressore

La Farnesina esprime grande soddisfazione per la decisione delle Autorità giudiziarie tedesche in merito alla consegna alle Autorità italiane del cittadino russo di origine cecena, R. B., ritenuto responsabile del brutale assassinio del giovane connazionale Niccolò Ciatti, avvenuto il 13 agosto 2017 in Spagna“. Così fa sapere la Farnesina in una nota.

Niccolò è morto a soli 22 anni, mentre si trovava in vacanza a Barcellona, durante un pestaggio brutale e di una violenza inaudita.

- Advertisement -

Nel video delle telecamere di sorveglianza, a un certo punto si vede Niccolò perdere i sensi per non risvegliarsi più.

La Procura della Repubblica di Roma aveva dunque emesso nel 2020 una autorizzazione alla consegna in seguito a un mandato di arresto europeo, sulla base del quale le Autorità tedesche hanno proceduto il 3 agosto scorso ad arrestare nel loro territorio un cittadino russo. “I costanti contatti delle Ambasciate a Berlino e Madrid con le rispettive Autorità locali hanno consentito di conseguire questo importante risultato, fondamentale per evitare che l’accusato possa sottrarsi alla giustizia“, conclude la Farnesina nella sua nota.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.