Operazione antidroga a Crotone: 21 arresti

21 arresti nel blitz messo in atto dai Carabinieri di Crotone nell'operazione "Fructorum".

Un blitz dei Carabinieri a Crotone ha portato alle prime ore dell’alba all’arresto di 21 persone. Per loro custodia cautelare in vari comuni della provincia e presso le case circondariali di Catanzaro e Cosenza.

L’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Catanzaro su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia è stata eseguita dai militari nei confronti di 21 indagati accusati di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, produzione e traffico e detenzione di materiale illecito (sostanze stupefacenti) e ricettazione di un giubbotto antiproiettile rubato ad un istituto di vigilanza di Corigliano Calabro.

Un 21enne di Crotone è stato arrestato poiché, dopo un’attenta perquisizione, è stato trovato in possesso di 260 grammi di marijuana e 5 grammi di cocaina. Inoltre è stato sequestrato, a poca distanza, un panetto di hashish. L’indagine è stata denominata “Fructorum”, poiché la maggior parte degli arrestati sono venditori di frutta e verdura ed è stata condotta dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia dei carabinieri di Crotone e già nel 2014 aveva portato all’arresto di due soggetti, all’epoca, trovati in possesso di marijuana, cocaina, materiale per la pesatura ed il confezionamento e cartucce di vario calibro.

Loading...

Gli inquirenti hanno inoltre scoperto le modalità con cui gli indagati comunicavano tra di loro. Nella struttura ricoprivano un ruolo importante anche le donne, loro il compito di trasportare o nascondere addosso lo stupefacente e sfuggire così ad eventuali controlli. Una di loro, nel corso di una perquisizione, avrebbe nascosto negli indumenti intimi 60 grammi di eroina e cocaina.

La roba veniva trasportata in mezzo carichi di frutta e verdura, in tal modo era facile anche raggiungere le mete turistiche.

In carcere sono finiti in 15 tutti di Crotone: Mario Cimino, 35 anni; Francesco Crugliano, 47; Antonio De Biase, 48; Giuseppe Feroleto, 30; Antonio Gaetano, 36; Ferdinando La Forgia, 30; Pantaleone Laratta, 30; Gaetano Manica, 31; Fabio Marino, 27; Luigi Marino, 30; Antonio Martino, 39; Francesco Martino, 27; Giancarlo Perri, 28; Francesco Ruggiero, 35 e Pasquale Torromino, 49.

Ai domiciliari invece: Alexandro Laratta, 27 anni; Pasquale Marino, 29 e Marco Pignalosa, 32; tutti di Crotone; Ferdinando Marchio, 35enne di Isola Capo Rizzuto e Stefano Giuffrida, 46enne di Lipari. E’ stato inoltre eseguito un obbligo di presentazione per una donna.