A Palermo torna la Settimana delle Culture

ottava edizione è dedicata al Maestro Sebastiano Tusa

dal 11 al 19 maggio l’ex capitale della cultura sarà impegnata in attività artistico-culturali. L’ottava edizione è dedicata al Maestro Sebastiano Tusa.

La seconda settimana di maggio si trasforma in palcoscenico ricco di eventi, circa 270, che allieteranno Palermo. Quest’anno la Settimana delle Culture  a Palermo è presieduta da Bernardo Tortorici di Raffadali che fa da trait-d’union tra istituzioni pubbliche, università e le 50 associazioni che parteciperanno agli eventi.

La riapertura del Loggiato di San Bartolomeo

Sarà riaperto in occasione della manifestazione il Loggiato San Bartolomeo, sito in Corso Vittorio Emanuele, chiuso al pubblico da tempo. La struttura ospiterà dal 14 maggio le sculture in tessuto dell’artista Zhang Hongmei.

Interessanti sono i momenti di incontro al Palazzo delle Aquile, dov’è stato ritrovata una tela di Charlotte de France appartenente alla famiglia di Luigi XVI sopravvissuta alla Rivoluzione Francese, e al Palazzo Abatellis, dove sarà possibile ammirare quadri del XIX secolo e l’Ucciardone e le casematte del secondo conflitto mondiale presenti al porto di Palermo.

Le opere dalla Cina contemporanea a Palermo

Giorno 11 maggio sarà aperta la mostra ”China Art Now” presso il Palazzo Sant’Elia. Molte sono le esposizioni dedicate all’arte contemporanea come: l’esposizione di serigrafie in tessuto alla Ditta Parlato, la video-istallazione alla Chiesa dell’Origlione e l’apertura del Teatro Garibaldi.

Dalla periferia al centro: le numerose iniziative

Interessante è la tematica scelta durante questa ottava edizione: il racconto delle realtà cittadine, la migrazione e i comitati di quartieri che esprimono il loro punto di vista. Una di queste vetrine è “People of Vucciria – Emmaus” è un’istallazione di sagome in Piazza San Domenico che vorrà raccontare l’identità del mercato della Vucciria attraverso i volti che popolano la zona.

Interessante è senza dubbio il progetto “Brancaccio/Maredolce….a Centro” che si terrà il 16 maggio al 19 maggio in cui scuole e realtà associazionistiche narrano la quotidianità sociale e culturale vissuta dalle periferie al centro di Palermo.

Numerosi sono gli appuntamenti dedicati ad esso che spaziano dalle visite guidate presso il Parco e Castello di Maredolce, a rappresentazioni teatrali passando per degustazioni gastronomiche prodotte da due istituti alberghieri del capoluogo: I.P.S.E.O.A. Istituto Professionale Alberghiero Paritario Giovanni Gentile e l’I.P.S.S.E.O.A. Pietro Piazza.

La Settimana si concluderà il 19 maggio con l’omaggio a Giovanni Falcone al Teatro Politeama. Sempre nella stessa giornata alle 18:00 presso il Teatro Garibaldi andrà in scena lo spettacolo di chiusura a cura di Salvo Piparo “Carion”.

Maria Carola Leone
Maria Carola Leone, classe 1990. Laureata in Lingue e Letterature Moderne dell'Occidente e dell'Oriente - Curriculum orientale (Arabo, Ebraico e Francese) con votazione 110/110 e lode. Parlo correttamente 5 lingue: inglese, francese, spagnolo, arabo ed ebraico. Da sempre sostenitrice dell'arte e della cultura intraprende il suo percorso da culture-teller a 11 anni quando pubblica il suo primo articolo giornalistico sul quotidiano 'La Sicilia'. Continua a scrivere fino a quando nel 2012 entra a far parte della condotta Slow Food 570 diventando Responsabile dei Progetti educativi, editoriali e culturali collaborando attivamente e con serietà al progetto. Attualmente è Docente di Lingue Straniere presso una scuola superiore di Palermo e si occupa di Digital Marketing e Traduzioni.
Potrebbero interessarti anche