Pippo Franco e il green pass falso: ora è indagato

D'Amato: "Spero possa dimostrare la sua estraneità ai fatti"

Sequestrati nove green pass falsi, compreso quello di Pippo Franco, dai Nas nell’ambito dell’inchiesta avviata dalla procura di Roma su un odontoiatra con studio in zona Colli Albani.

Il medico sarebbe accusato di avere prodotto e firmato attestazioni false sull’avvenuta vaccinazione contro il covid, oltre ad esoneri dalla somministrazione del vaccino.

- Advertisement -

Tra i certificati verdi sequestrati c’è anche quello del comico 81enne Pippo Franco, ora indagato, candidato alle ultime elezioni comunali con la lista dell’ex candidato sindaco del centrodestra Enrico Michetti. Il suo certificato è risultato falso, come quello di un ex magistrato.

Il figlio del celebre cabarettista ai microfoni di Non è l’Arena, ha comunque precisato che tutta la sua famiglia, compreso il padre, si è vaccinata.

- Advertisement -

Ho richiesto alla Asl di appartenenza di avviare tutte le opportune verifiche tecniche e amministrative sul medico di base odontoiatra coinvolto in una ipotesi di false attestazioni – ha fatto sapere l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato Ovviamente ci auguriamo che possa dimostrare la sua estraneità ai fatti, poiché in caso contrario non potrà permanere il rapporto con il servizio sanitario regionale e sarà avviato il procedimento di sospensione con deferimento all’Ordine dei medici”.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.