Ragazzo scomparso a Padova: ritrovato morto nel fiume Brenta

Avevamo già parlato del 15enne, il suo cadavere é stato ritrovato nel fiume vicino al suo cellulare

Qualche giorno fa, vi avevamo parlato della scomparsa di Ahmed Jouider, il quindicenne che si é allontanato di casa la sera di giovedì 21 aprile: Ahmed é stato rinvenuto senza vita nel fiume Brenta.

Il giovane é stato ritrovato vicino al punto del rinvenimento del telefono cellulare. I sommozzatori dei Vigili del Fuoco hanno individuato e recuperato il cadavere al centro del fiume, all’altezza della passerella pedonale fra le frazioni di Torre e Mortise.

- Advertisement -

Il 15enne si era allontanato dalla sua abitazione con la vicina, senza fare ritorno. Come vi avevamo già raccontato, il ragazzo aveva mostrato evidenti segni di paura: stando agli ultimi messaggi, inviati alla sua ex ragazza, Ahmed temeva per la sua incolumità, ed infatti é stato trovato un messaggio vocale che recitava esattamente ” Tornerò morto, o mi faranno molto male”

In questi messaggi, scambiati tra Ahmed e la sua fidanzata, parlava di grandi problemi in sospeso, che non sarebbe stato in grado di risolvere. Per ora gli inquirenti non escludono nessuna pista, dal suicidio all’omicidio, e la salma del giovane é stata sottoposta ad ulteriori accertamenti: sarà l’autopsia dei prossimi giorni, a stabilire la causa del decesso, che sarà il punto di partenza per le indagini.