Roma: scende dall’auto e viene travolto da una moto, morti entrambi

Morti due ragazzi a causa di un incidente stradale sul raccordo anulare di Roma

Roma: Nella giornata di ieri sono morti due giovani ragazzi sul raccordo anulare a causa di un incidente stradale. Sul caso attualmente sta lavorando la polizia stradale di Settebagni per ricostruire la dinamica. I due ragazzi morti sono Christian Franciosi, di Zagarolo,  e K.L.H ventisettenne polacco residente a Roma. Quest’anno il bilancio dei morti in incidenti stradali nella capitale è davvero molto alto. Si parla di 102 morti da Gennaio a oggi, metà dei quali su scooter e moto.

Dinamica dell’incidente

Secondo le prime ricostruzioni sembrerebbe che la Polo guidata da Christian sia sbandata all’improvviso per poi sbattere contro il guardrail e rimbalzare al centro della strada. Proprio nel  momento in cui il ragazzo stava scendendo è sopraggiunta la moto (Cbr). L’impatto è stato fortissimo e non ha lasciato scampo a nessuno dei due, entrambi morti sul colpo. Inutile qualsiasi tentativo di salvataggio. Il centauro ha riportato ferite molto gravi a causa dell’impatto e del volo di decine di metri sull’asfalto.

Immediato l’arrivo dei sanitari del 118 che hanno solo potuto constatare l’ora del decesso. L’anas, per  permettere alle forze dell’ordine di operare sul luogo dove si è consumata la tragedia, ha chiuso il tratto stradale. Per evitare eccessivi disagi il traffico è stato deviato sulla complanare direzione Firenze. Poche ore dopo la morte dei giovani na notizia si è diffusa giungendo fino a Zagarolo, Paese Natale di Christian. Tutti i suoi compaesani lo descrivono come un ragazzo d’oro dall’animo buono e gentile. In moltissimi sui social network hanno scritto un messaggio per salutare Christian per l’ultima volta. Nei prossimi giorni si terranno i funerali dei due, ancora non sono state stabilite le date con precisione.

È necessario trovare una soluzione per ridurre il numero di incidenti stradali, 102 morti da Gennaio è un numero davvero insostenibile.

Leggi anche: Mense scolastiche a Roma, prezzi alti e caos sulle tariffe

Potrebbero interessarti anche