Rosarno, uccide la compagna e fugge

L'uomo è stato individuato e fermato nelle campagne della cittadina calabrese

Si è consumato l’ennesimo femminicidio a poche ore dalla giornata in cui si celebra la figura della donna. E’ accaduto a Rosarno, in provincia di Reggio Calabria. Si sospetta che un uomo di origine ucraina, abbia ucciso la compagna di 35 anni della quale non è ancora stata resa nota l’identità. Nella tarda serata di ieri 7 marzo, il proprietario dell’abitazione di via Medmea, dove viveva la coppia, ha ritrovato il corpo della vittima privo di vita, sul quale erano visibili chiari segni di violenza. 

Secondo le testimonianze dei vicini, i due erano immigrati regolari he vivevano da molti anni quella casa. Tuttavia, pare che fossero alcolisti e che spesso discutessero animatamente. Sulla scena del delitto sono presto intervenuti gli agenti di Polizia della cittadina, i quali hanno dato il via alle ricerche del compagno della vittima. 

- Advertisement -

Il compagno è stato intercettato e fermato nelle campagne di Rosarno

Quest’ultimo nel frattempo aveva fatto perdere le sue tracce ed, infine, è stato intercettato e fermato nelle campagne di Rosarno. E’ sospettato di essere l’autore dell’omicidio. Dalle prime ricostruzioni, gli inquirenti hanno ipotizzato che durante una delle loro liti l’uomo avrebbe potuto colpire la donna così forte fino ad ucciderla. Tuttavia, le indagini sono ancora in corso e le autorità stanno cercando di capire quale sia stato il movente della tragedia.