Salerno, “Luci d’artista 2017”: al via l’installazione tra novità e incertezze per ricorso al Tar

Il sindaco Vincenzo Napoli vuole salvaguardare il turismo e il commercio cittadino. Intanto si avvicina la data dell'udienza che stabilirà se la ditta francese 'Blanchere Illumination' vincerà il ricorso presentato al Tar

Salerno, “Luci d’Artista 2017”: al via l’installazione tra novità e incertezze per ricorso al Tar

Al via, nella giornata di ieri a Salerno, l’allestimento delle Luci d’Artista. Il Tar (Tribunale amministrativo regionale), però, ancora non si è espresso sul provvedimento impugnato dalla ditta francese ‘Blanchere Illumination’.

Si è cominciato dalla zona centrale, via Roma e Villa Comunale, e poi si proseguirà su gran parte del territorio cittadino fino alla zona orientale.  «Abbiamo preso una decisione importante – si legge sulla pagina Facebook del sindaco Vincenzo Napoli – per salvaguardare il turismo e il commercio di una città riconosciuta a livello internazionale anche grazie alle luci».

Il ricorso al Tar di ‘Blanchere Illumination’

Le installazioni sono state avviate, ma vi è ancora incertezza sulla data ufficiale dell’accensione (3 novembre ore 18.00) a causa del ricorso impugnato dalla ditta francese ‘Blanchere Illumination’. Il Tar si pronuncerà nell’udienza programmata per martedì prossimo 24 ottobre. Il collegio sarà composto dal Presidente Francesco Riccio con a latere Maurizio Santise e Valeria Ianniello, quest’ultima in qualità di relatrice.

Le motivazioni del ricorso

Secondo la ditta francese la stazione appaltante e quella aggiudicataria del bando di gara per l’installazione delle luminarie sarebbero soci in affari: questo il motivo principale per cui i francesi hanno chiesto l’annullamento del bando. L’incompatibilità, che avrebbe dovuto inibire i vincitori dal partecipare alla gara,  riguarda la Iren Energia spa, capofila del raggruppamento temporaneo d’imprese che si è aggiudicato l’appalto fino al 2020.

Alcune attrazioni dell’evento: le conferme e le novità

Intanto, anche per quest’edizione è stata confermata la presenza della ruota panoramica. I biglietti si acquisteranno esclusivamente alla cassa vicino all’attrazione. I costi: 6 euro fino ai 10 anni di età e 9 euro per gli adulti, mentre i portatori di handicap avranno accesso gratuito. Possibili le promozioni per le famiglie con un biglietto cumulativo di 22 euro per un nucleo di due adulti e un bambino e di 26 euro per un nucleo di due adulti e due bambini. Inoltre, chi avrà la luci d’artista card potrà avere uno sconto di 1 euro.

Tornano anche i mercatini di Natale all’insegna dello street food, dell’artigianato e dei prodotti tipici. Saranno installati sia al centro che in altre zone, tra cui, il lungomare Trieste, piazza S. Agostino e il lungomare Marconi.

Presso la stazione marittima di Salerno, invece, ci sarà la mostra dei presepi di sabbia, Sand Nativity, con le sculture a grandezza naturale che rappresentano la natività.

Ai più piccoli sarà dedicato lo spazio della Villa Comunale che sarà addobbata con i personaggi delle fiabe. I visitatori potranno ammirare il mondo fantastico a bordo di un trenino con locomotiva luminosa.

Dal 1 novembre al 28 febbraio Palazzo Fruscione ospiterà la grande novità di quest’anno, la mostra “Leonardo da Vinci – il Genio del Bene”, dedicata alla vita, alle opere e alle macchine (ricostruite in scala) del noto inventore toscano.

Potrebbero interessarti anche