Salotto culturale a Castellammare Di stabia

enr

Enrico De Gaudio, poeta di Castellammare Di Stabia, stessa terra natale del grande Raffaele Viviani. Vincitore di numerosi premi letterari ed ideatore del premio letterario Madonna dell’arco che ogni anno si svolge a Castellammare. Domenica 29 novembre 2015 ha organizzato presso C.R.A.L  del Fincantiere della sua città il salotto letterario dove si sono esibiti numerosi artisti, tra cui i poeti, Antonio Covino, Vincenzo Cerasuolo,  Ciro Iannone, Vincenzo Moccia. Il salotto letterario è iniziato con un grande applauso al compianto Luca De Filippo, scomparso pochi giorni fa. Dal teatro san Carlino di Napoli si sono esibiti la bravissima attrice Lucia Oreto, interprete di diversi film, ha lavorato con sofia Loren e Luca de Filippo, Bruno Venturini e Mario Merola, attualmente duetta spesso con il pulcinella  Angelo Iannelli. Il san Carlino è celebre teatro popolare del ‘700, ha il suo fulgore negli anni di cui visse Benedetto Croce, filosofo e pensatore napoletano. Poi col tempo se ne perdono le tracce.

Rinasce nel centro storico di Napoli e  avrà la nuova sede nella chiesa di San Biagio Maggiore in via San Biagio dei Librai, e sarà diretto da Lucia Oreto. Bravissima la cantante Patrizia Gison, con la sua chitarra ha cantato ‘a Rumba d’’e scugnizzi, famoso brano popolare napoletano scritto da Raffaele Viviani. La serata condotta da Ralph Stringile e dallo stesso Enrico De Gaudio.

Loading...

L’artista Luca Nasti, cantante con la stessa melodia di Massimo Ranieri, da anni sul palcoscenico napoletano, ha lavorato con il grande Mario Merola, accompagnato con la chitarra di Salvatore Minopoli, un altro artista conosciuto della nostra Napoli. Onore alle poetesse, Teresa Esposito, Liliana Fiocca, Anna Tomeo, e le scrittrice Rosa Mannetta, Maria Ronca, Elena La Verde.

Insomma, Napoli non è solo cronaca nera in cui si parla spesso, Napoli è soprattutto teatro, musica e poesia, il nostro dialetto è il più famoso nel mondo. Lo hanno testimoniato i tanti artisti che hanno partecipato al salotto voluto da Enrico de Gaudio, poeta ormai affermato e ben voluto in tutti i concorsi letterari.  Alla serata ha partecipato inoltre l’attore Benito Gaudino Raimo Presidente della nazionale “.Attori per la vita”. Attore di teatro e cinema,  nonché ideatore dello spot “Luce degli occhi” per campagna di sensibilizzazione “ Stop alla violenza sulle donne”. Dal 2008 al 2014 ha avuto diverse apparizioni nella soop opera “Un posto al sole”. Nel 2012 ha avuto una figurazione speciale nel film” Un uomo all’improvviso” con l’attore Biagio Izzo e la regia di Claudio Insegno e ancora nello stesso anno, protagonista nel film “Bartolo Longo” per la regia di Antonella Grassia. Nel 2013 ha partecipato al film “Il caso Tortora” con la regia di Ricky Tognazzi. Nello stesso anno ideatore dello spot “no all’omofobia”. Dal 2014 ad oggi protagonista in varie commedie teatrali. Gigi Ferraris, napoletano di nascita ma stabiese d’adozione. In gioventù ha condiviso due passioni: il teatro e la geologia. Professore con quest’ultima ha curato la conduzione di numerosi spettacoli per i ragazzi delle scuole medie nei vari istituti cittadini della sua città d’adozione. Fa parte di una compagnia stabile e sulle tavole del palcoscenico ama recitare monologhi Viviani del quale è grande ammiratore. Tutto merito del poeta De Gaudio per la buona riuscita dello spettacolo.