Scomparsi un uomo e una donna, si cerca il bunker costruito dall’uomo

Ancora non sono stati ritrovati i due amici dispersi a Piacenza

Sono già trascorsi quattro giorni da quando sono scomparsi i due amici Massimo Sebastiani e  Elisa Pomarelli, lui quarantacinquenne lei ventottenne. Il soccorso Alpini insieme i Carabinieri sono ancora alla ricerca del fantomatico bunker costruito da Massimo. Sebastiani è un noto taglialegna, note sono anche le sue abitudini a vivere in zone boschive e disabitate, un vero e proprio uomo di montagna.

Si ricerca il bunker dell’uomo

Alcuni testimoni hanno raccontato che Massimo da un po’ di tempo stava costruendo un bunker segreto in montagna. Attualmente gli investigatori, coordinati dalla Procura, si stanno concentrando sulla vettura dell’uomo, attualmente posta sotto sequestro, ritrovata nel cortile del quarantottenne.

- Advertisement -

È fondamentale ricostruire la dinamica per comprendere dove stiano i due amici. Si sta scavando a fondo  anche nella vita privata dei due per comprendere quale sia il legame tra di loro. Alcuni ritengono che Massimo si fosse innamorato della donna, mentre lei, sempre secondo le testimonianze, no.

Nonostante l’ampia differenza di età tra i due, a testimoniare la loro presunta amicizia ci sono molti scatti fotografici che le forze dell’ordine hanno ritrovato nell’abitazione dell’uomo in seguito alle perquisizioni. Allo stato degli atti non ci sono indagati, è stato aperto però un fascicolo contro ignoti.

- Advertisement -

Fondamentale è la dichiarazione di un testimone chiave, costui ha affermato di aver visto Il quarantacinquenne a piedi con indumenti bagnati, domenica pomeriggio sono ciglio della strada provinciale che conduce a Sariano. In base a tale testimonianza sono possibili mille chiavi di lettura dell’intera vicenda. 

Nelle ricerche sono impegnati molti soccorritori,  agenti del soccorso alpino, carabinieri e molti volontari inoltre sono stati coinvolti anche il nucleo dei sommozzatori del vigili del fuoco per poter scandagliare alcuni laghi di campagna nella zona oltre che il greto dei torrenti.  Questi giorni di ricerca saranno fondamentali, ormai è passato già molto tempo e i familiari dei due scomparsi sono molto preoccupati per la loro salute.

- Advertisement -

Leggi anche: Governo Conte sul filo del rasoio