Selvaggia Lucarelli: “Giulia de Lellis? Prigioniera di un amore!”

Selvaggia Lucarelli commenta con un post critico il ritorno di fiamma tra Giulia de Lellis e Andrea Damante, inevitabile la risposta dell'ex corteggiatrice

Selvaggia Lucarelli
Photocredit Selvaggia Lucarelli Instagram

Selvaggia Lucarelli non poteva tralasciare di commentare il gossip del momento, rumors che nonostante la quarantena e l’impossibilità di muoversi è risultato vero e attendibile: stiamo parlando del chiacchierato ritorno di fiamma tra Giulia de Lellis e Andrea Damante.

La giornalista ha analizzato il rinato amore da più punti vista, considerando soprattutto che Giulia dopo aver reso noto quanto l’ex tronista l’abbia fatta soffrire raccontando le sue disfatte in un libro che in breve è diventato un best sellers, ora sembra aver dimenticato tutto. L’ex corteggiatrice a quanto pare ha ritrovato in Damante quella passione e amore che in tutti questi mesi pare non abbia mai provato.

Per Selvaggia Lucarelli Giulia è prigioniera di un amore non sano, un amore decisamente sofferente: “Quella tenacia e la ferma convinzione che ci aveva venduto nella vita e in libreria era fuffa. Proprio quel libro, forse, più che un’operazione di auto-consapevolezza, era stata un’operazione se non di ‘vendetta’, di rivalsa. E dispiace un po’, in fondo, saperla oggi prigioniera non solo di una quarantena, ma anche e soprattutto di un amore che non le ha fatto bene“.

Giulia de Lellis risponde a Selvaggia Lucarelli: “Tu di corna te ne intendi…”

Giulia de Lellis ha commentato il post pubblicato da Selvaggia Lucarelli che fa riferimento al ritrovato amore dell’ex corteggiatrice. La giovane non ha potuto fare a meno di far notare che si aspettava maggiore solidarietà, poi rassicura la giornalista ricordandole che al massimo sarà lei a soffrire se la sua scelta si rivelerà sbagliata:

Vero, io però da te, che di corna te ne intendi, mi aspettavo più una spalla che una mano pronta a farmi annegare, fortunatamente so nuotare molto bene! Ciò che ho scelto di condividere con tutti non definirlo fuffa. Ma tranquilli che al massimo mi faccio male io mica voi“.