Stati Uniti il più grande terrorista degli ultimi due secoli

KENNETH O'KEEFE

In un’intervista esclusiva con Ahlulbayt Notizie agancy -ABNA-, Kenneth Nichols O’Keefe, un cittadino irlandese-palestinese, attivista ed ex veterano della Marina degli Stati Uniti e della Guerra del Golfo, ha criticato le politiche USA nell’affrontare il terrorismo.

Quanto segue è la trascrizione dell’intervista:

Loading...

D: Qual è la vostra idea sulla politica degli Stati Uniti in Medio Oriente? Confrontando i criteri con il diritto umanitario, è in conformità con questa legge nei paesi come lo Yemen, l’Iraq, la Palestina e la Siria?

A: Per qualsiasi definizione dela parola terrorismo, gli Stati Uniti è il più grande terrorista del 20 e 21 secolo. Ci sono milioni e milioni di morti, profughi di Guantanamo torturati, bombardamenti illegali e attacchi da parte dei droni.  Gli Stati Uniti non sono in una buona posizione, per parlare di moralità o di diritto internazionale. E ‘il più grande violatore del diritto internazionale. E ‘il più grande terrorista del 20 e 21 ° secolo.

D: C’è qualche fine a queste politiche? Qual è il tuo pronostico?

A: Quando si parla di Stati Uniti, ciò a cui ci stiamo riferendo è l’estensione del potere reale. Gli Stati Uniti sono il braccio dell’applicazione del potere reale; coloro che hanno il potere reale e coloro che controllano il sistema finanziario. Quindi, coloro che controllano le banche private, le banche centrali, la Federal Reserve degli Stati Uniti, la Banca d’Inghilterra, la Banca centrale europea, le grandi banche commerciali, la Banca dei regolamenti internazionali, la Banca Mondiale, il FMI, coloro che controllano la finanza hanno il potere e con la loro quantità di denaro, l’infinita offerta di denaro che hanno, usano i soldi per comprare tutto e tutti coloro che possono essere acquistati.

Per l’intera intervista questo è il link

Potrebbero interessarti anche