Torino: sgominata banda di italiani e albanesi

In manette una decina di persone che saccheggiavano abitazioni isolate del Piemonte

A Torino stamane è stata sgominata una banda di italiani e albanesi che compivano furti in ville e abitazioni armandosi di bastoni e coltelli. Avrebbero messo a segno 17 colpi soprattutto nella provincia di Torino ma anche a Biella, Novara e Perugia.

Smantellata banda di italiani e albanesi

La compagnia dei carabinieri di Rivoli ha smantellato l’organizzazione della banda all’alba di questa mattina. L’accusa è di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti in abitazione, ricettazione, detenzione e porto illegale di armi e strumenti atti ad offendere. I componenti del gruppo criminale di nazionalità italiana e albanese armati di coltelli e bastoni, dopo aver rotto le tapparelle o le porte d’ingresso, saccheggiavano ville e abitazioni, sorprendendone talvolta gli occupanti nel sonno. Tra gli oggetti rubati vi sono orologi, oro, contanti, capi d’abbigliamento, autovetture, elettrodomestici e armi legalmente detenuti dai proprietari.

Agivano nella notte indisturbati

I malviventi agivano di notte, sceglievano perlopiù abitazioni e ville isolate.  La squadra era composta da tre, al massimo quattro persone. Agli indagati sono stati addebitati 14 furti in abitazione, nei comuni di Torino, Chieri (To), Sangano (To), Cuorgnè (To), Valperga (To), Colleretto Giacosa (To), San Giorgio Canavese (To), Castellamonte (To), Bibiana (To), Arona (No), Biella, Mottalciata (Bi) e Perugia, che hanno fruttato 180.000 euro circa (denaro contante, orologi di pregio, armi comuni da sparo, un’automobile, elettrodomestici e abbigliamento). Nel corso delle indagini, i carabinieri hanno sequestrato a uno degli indagati mezzo chilo di monili oro che potrebbe essere il bottino di decine di furti.

 

 

 

 

 

 

Potrebbero interessarti anche