Un “Viaggio nel mondo del Presepe” fino a Cracovia…,a Vigevano

20161228_150922

E’ appena passato il Natale…, molti sono i modi di vivere questo mistero: parteciparvi attraverso lo spirito è certamente il più grande, ma noi siamo fatti anche di piccoli segni…, ed ecco il perchè del Presepe, inventato proprio da S.Francesco d’Assisi, a Greccio.

Una delle tante mostre da vedere quest’anno è a Vigevano. Situata nella strada sotterranea del Castello Sforzesco, la mostra “Betlemme casa del pane-Viaggio nel mondo del presepe” è stata organizzata dagli Amici del Presepe di Bergamo.20161228_144400

Loading...

La introduce un bellissimo modellino di piazza Ducale , con la famosa chiesa convessa e un lato dei portici, in onore alla città del duca. Sorprendono fin  da subito i piccoli e grandi presepi, ovvero borghi in miniatura, architetture talvolta rinascimentali, talatra in stile greco-romano, oppure piccole scene di vita familiare o contadina con animali, carretti, donne che portano brocche o ceste, uomini che tornano dai campi…I più piccoli, vere e proprie miniature, sembrano un miracolo della cesellatura, altri sono ammirevoli nell’imponenza delle architetture, finchè si arriva alla magnifica collezione  dei Presepi di Cracovia: qui bisogna fermarsi, perchè meritano davvero un capitolo a parte…

20161228_144324

Il presepe  in polacco si dice “szopki” e per questo paese è importantissimo. La Natività, diversamente da noi, viene situata in una cattedrale più o meno simile alle architetture della città. Vi si possono riconoscere la Basilica di S.Maria, quella di S.Andrea, i portici dell’Università Jagellonica e del campanile del Wawel.

Questo tipo di presepe nacque nel 1800 quando un gruppo di muratori, nel tempo libero,si mise a costruire una capanna per il presepio. Contenti del loro lavoro, dettero mano alla loro creatività, abbellendolo sempre più fino a farlo diventare una cattedrale.  Tuttora si tiene a Cracovia un Concorso organizzato dal Museo Storico della Città, in questa occasione. Tutti gli artigiani del Presepe si ritrovano nella piazza principale a esporre la loro opera, mentre una giuria giudica le migliori, che poi verranno messe in mostra nel museo. Dei corsi sul presepe vengono tenuti anche nelle scuole.
20161228_151058Particolare importantissimo del Presepe polacco è che la Sacra Famiglia deve essere collocata al centro, circondata dalle figure più importanti secondo la storia e la tradizione. Questo era il presepe più amato da papa Giovanni Paolo II°, che lo esponeva sempre a Natale.

Altri particolari presepi sono quelli a tema, provenienti da Cividino Quintano di Castelli di Caleppio, come “Natività con carretto” di Raccagni, che raffigura una singolare Madonna rilassata su un carretto di frutta, con il Bimbo in braccio,  e “Il riposo dalla fuga”, che rievoca una scena di vita familiare, in cui Maria versa da bere in un boccale a Giuseppe che tiene il Bambino in braccio, diversamente dal solito…

20161228_151242

Infine particolarmente luminoso è “Natività con angeli”, dove due angeli ad ali spiegate sorvolano la scena del presepe, due angeli ad ali spiegate che volano a portare la Buona Novella e continuano ancora oggi per aiutare gli uomini a sperare, nonostante tutto…”ti alzerà, ti solleverà, su ali d’aquila ti reggerà...”: sono le ali di Dio…

Grazia Paganuzzi