Vertice Bce a Napoli, tensione alta nel corteo “Block Bce”

napoli bce

Alta tensione in queste ore a Napoli, dove è in corso il vertice della Bce e dove è partito il corteo “Block Bce” per chiedere alla Banca Centrale Europea di cambiare le proprie strategie e scelte economiche al fine di favorire la ripresa e fermare la crisi economica che ormai da anni affligge il Vecchio Continente.

Un gruppo di manifestanti a volto coperto e con i caschi, si è posizionato ai margini del corteo che intende raggiungere il Museo e il Parco di Capodimonte, dove si sta svolgendo il vertice.

Loading...

Presente un ingente numero di agenti in tenuta antisommossa con centinaia di mezzi delle Forze dell’Ordine che hanno blindato di fatto l’accesso alla zona anche nelle vie limitrofe.

I manifestanti hanno fatto esplodere alcuni petardi e fumogeni, lanciando bottiglie contro una banca. Per ora non ci sono stati scontri fisici.

I negozi della zona sono chiusi e al passaggio del corteo molti cittadini e commercianti hanno applaudito i manifestanti. Il corteo, secondo gli organizzatori, è composto almeno da 4.000 persone che si sono radunate alla fermata Colli Aminei della linea 1 della metropolitana.

Nel corteo, presenti anche alcuni cittadini ucraini che protestano contro le violenze russe nel loro Paese.

Il governatore di Banca d’Italia, Ignazio Visco, in un’intervista ha parlato di evidenti errori sulla crisi da parte dell’Unione Europea, che ha trascurato l’economia reale.