VI° Dialogo a Brera: Boccaccino e Giulio Cesare Procaccini

Tre grandi opere Boccaccino e Procaccini a confronto

Un vero e proprio dialogo, il sesto, si realizza all’Accademia di Brera , questa volta attorno alle opere, da un lato, di Camillo Boccaccino: La “Madonna con il Bambino in gloria... ” con alcuni santi, proveniente dalla chiesa Carmelitana di S.Bartolomeo a Cremona, e l’opera di Venere e Amore, che Gian Paolo Lomazzo , nel 1500, vide  in una casa di Milano e creò su di essa un sonetto, dall’altro la tavola di “Venere e Amore” di Giulio Cesare Procaccini, un raffinato nudo di donna accasciata su un prato. Quest’esposizione resteraà aperta fino al 1° luglio 2018.

Molto interessante è anche l‘apertura al pubblico dei saloni napoleonici, da sempre centro e fulcro di trasformazione di sette sale della  Pinacoteca. Le opere sono valorizzate da nuove didascalie , luci,e una nuova collezione del Bramante e di Luini, del Ciclo della Pelucca.  Si può tornare a vedere anche il martirio di S, Caterina d’Alessandria  di Gaudenzio Ferrari, una tavola spettacolare tra le più grandi del museo, che è stata appena restaurata dal laboratorio della Pinacoteca di Brera.

Loading...

Grazia Paganuzzi

 

Sono una giornalista pubblicista dal 1991 laureata in Pedagogia, specializzata in turismo culturale: antichi centri storici e borghi d'arte, residenze d'epoca, castelli, mostre d'arte, storia e musica... Ho viaggiato in Italia, Area Mediterranea, Europa e Centr'America. Ho un mio sito: "voyagedart.com".
Potrebbero interessarti anche