Dal 28 aprile al 1° maggio 2018 a Valledolmo, una piccola cittadina in provincia di Palermo, ospita la XX edizione delle Giornate dell’Agricoltura, una manifestazione fieristica che vede l’esposizione di diverse attrezzature agricole, prodotti enogastronomici e artigianali del territorio e di tutta la Sicilia.

Nel corso delle varie mattinate e pomeriggi sono stati organizzati diverse attività tra cui la degustazione di cibi e vini d’eccellenza ascoltando buona musica in compagnia.

Loading...

La fiera è nata nel 1998 con la voglia di rilanciare e valorizzare il settore primario dell’agricoltura del comprensorio che rappresentano uno dei più importanti elementi economici della zona. Grazie al territorio di altissima qualità moltissimi sono i turisti italiani e non che alloggiano negli agriturismi e B&B del valledolmese.

La carta vincente di tale avvenimento, tanto atteso durante l’arco dell’anno, è sicuramente la cura mostrata anno dopo anno verso la progettazione e l’organizzazione di ogni singola operosità, delle ditte qualificate anche dai presidi Slow Food, forniscono un valore aggiunto al tutto.

Tra i produttori che emergono maggiormente citiamo l’Azienda Agricola Fortunato Muscarella sita in Valledolmo che, come tanti altri presenti alla fiera, hanno ripreso la coltivazione di vari grani antichi tra cui il Perciasacchi e la Tumminia. Da queste ne ricava farine integrali e non adatte alla produzione di pane, pizza e qualsiasi altra squisitezza. Dopo qualche domanda posta al Commercial Manager Giuseppe Muscarella (presente in foto)

siamo venuti a conoscenza che questa ditta è stata oggetto e soggetto di una tesi di laurea in Economia Aziendale del neo-dottore Vincenzo Sciavolino da cui ha prodotto un attento Business Plan.

Tra gli altri imprenditori citiamo i produttori di ceci e lenticchie di Valledolmo di Leonardo Dispensa, il delizioso olio extravergine di oliva dei Mancuso, i prodotti da forno dolci e salati derivati dai grani biologici de La via del Grano, la gustosissima pasta di farro siciliano del Feudo Masinazzu, il Fagiolo Badda di Calogero Vallone, il Suino nero dei Nebrodi del Dott. Agr. Paolo Giuseppe Chiavetta,

la Cuddiredda di Delia (presidio Slow Food) dei Demetria, i mieli Bio Madoniti, la Lenticchia di Villalba (presidio Slow Food), l’olio e la Farina di Canapa dei fratelli Gioia di Kibbò,

le Confetture bio di mandarino di Ciaculli e i meravigliosi pesti e creme di pistacchio di Bronte,

la lenticchia nera di Leonforte, lo zafferano siciliano del Dott. Luigi Randazzo e molto altro.

Tra i prodotti artigianali spiccano i saponi naturali alla lavanda, i cesti in vimini (i panari) realizzati con tecniche antichissime siciliane e umbre, tè e tisane biologiche e bijoux in metallo e pizzo.

Uno degli angoli più belli, amati da grandi è piccini, è l‘esposizione di ovini e bovini e volatili in cui spiccano le razze siciliane.

Oggi e domani sarà possibile deliziarsi e trascorrere delle piacevoli ore in compagnia del cibo a chilometro zero e di ottimi vini.

Maria Carola Leone
Maria Carola Leone, classe 1990. Laureata in Lingue e Letterature Moderne dell'Occidente e dell'Oriente - Curriculum orientale (Arabo, Ebraico e Francese) con votazione 110/110 e lode. Parlo correttamente 5 lingue: inglese, francese, spagnolo, arabo ed ebraico. Da sempre sostenitrice dell'arte e della cultura intraprende il suo percorso da culture-teller a 11 anni quando pubblica il suo primo articolo giornalistico sul quotidiano 'La Sicilia'. Continua a scrivere fino a quando nel 2012 entra a far parte della condotta Slow Food 570 diventando Responsabile dei Progetti educativi, editoriali e culturali collaborando attivamente e con serietà al progetto. Nello stesso periodo, oltre a continuare gli studi accademici, si occupa di giornalismo ricoprendo il ruolo di Caporedattore per la rivista online 'Sicilia del Gusto' e inizia sempre nello stesso periodo la carriera di speaker radiofonica. Proprio quest'ultima riscuote molto successo nel territorio palermitano, l'appuntamento domenicale (dalle 10.00 alle 11.00) viene apprezzato anche sul territorio nazionale ed internazionale in streaming. Successivamente collabora per riviste culturali siciliane, redige prefazioni di libri, si occupa di traduzione e interpretariato per enti privati e ultima gli studi accademici nel marzo 2017. Prosegue con successo la sua attività radiofonica collaborando per una Web Radio Romana, divenendo anche Responsabile dell'Ufficio Stampa, caporedattrice della Radio assumento un ruolo dirigenziale. Attualmente è candidata nella 'Categoria Speaker Femminili' al Web Radio Festival. Dal mese di settembre 2017 ha aperto un canale su Youtube di viaggi in cui racconta le bellezze artistico-culturali ed enogastronomiche italiane con un ampio focus sulla sua terra: la Sicilia.