Arriva l’edizione brossurata ed economica del biopic dedicato a Jean-Michel Basquiat

Edizioni NPE presenta l’edizione brossurata ed economica del biopic dedicato a Jean-Michel Basquiat.

Il 12 agosto 1988, nel suo appartamento di New York, moriva di overdose Jean Michel Basquiat. Poco prima di morire, dopo essersi iniettato la dose fatale, il giovane artista rivive, in una sorta di incubo, alcuni dei momenti che hanno segnato la sua vita e il suo percorso artistico. Ad accompagnarlo nell’onirico viaggio tra i suoi ricordi sono i “mostri” dei suoi dipinti.

Non si tratta del classico vedersi scorrere la vita davanti agli occhi, ma di un percorso nella contorta mente del poliedrico Basquiat. Rivive in rapida sequenza momenti belli e brutti della sua vita, successi e fallimenti: alle mostre con gente che si congratula con lui, alle serate nei club esclusivi di New York, all’amicizia e alla stima dei colleghi artisti come Keith Haring e Andy Warhol si alternano momenti di solitudine, tristezza e insoddisfazione ai quali Jean tenta di sopperire con la droga ed altri eccessi.

Alla fine torniamo a quel fatidico momento e la vita di Basquiat si interrompe tragicamente a soli 27 anni.

La sua fulminea ascesa e la sua precoce morte, raccontate da questo intenso graphic novel, lo fanno entrare a pieno titolo nel cosiddetto “club dei 27” (insieme a lui fanno parte anche Jimi Hendrix, Janis Joplin, Jim Morrison, Kurt Cobain, Amy Winehouse ed altri) guadagnandosi il soprannome di “James Dean dell’arte moderna”.

Dopo il successo dell’edizione cartonata, Edizioni NPE presenta l’edizione brossurata ed economica del biopic dedicato a Jean-Michel Basquiat.

Il volume è già disponibile in pre-ordine sul sito di Edizioni NPE.

Autori

  • Liuzzi Fabrizio
  • Benefico Gabriele

Collana

  • Nuvole in Tempesta

Numero in collana 23

Formato 18,6×26 cm, brossurato, 64 pgg. tricromìa b/n e rosso

ISBN 9788894818871

Prezzo € 12,00

In uscita a partire dal 28 novembre.

Fabrizio Liuzzi nasce a Taranto nel 1980. Laureato in sociologia, ha da sempre la passione per i fumetti del quale è un assiduo lettore sin dall’infanzia. Nel 2008 fonda l’associazione culturale Il Regno delle Arti tramite la quale promuove corsi e laboratori di fumetto nei quali insegna sceneggiatura e storytelling.

Da quella esperienza nasce il team LABO (ora associazione) con il quale realizza prima la fanzine «TA-DAN» e poi i volumi Experiment #1, #2 e #3 ed Extra editi da Print Me Editore e sui quali appaiono storie brevi da lui sceneggiate. Un primo riconoscimento arriva nel 2010 quando, con il progetto Gnosis, insieme a Gabriele Benefico, si classifica tra i 15 finalisti del Lucca Project Contest. Due anni dopo, nel 2012, arriva la vittoria a quello stesso concorso con Delitto d’autunno, proposto di nuovo insieme a Benefico e Gianfranco Vitti.

Il volume esce l’anno successivo per Edizioni BD e ne segna l’esordio tra i professionisti. Per tale esordio nel giugno 2014 arriva la candidatura al Premio Nuvolette.

Dal 2017 collabora con Lavieri edizioni come co-autore della collana «Le indagini di André Dupin».

Gabriele Benefico, tarantino, classe 1980, dopo la laurea all’Accademia di Belle Arti di Lecce con la specializzazione in pittura, alterna l’attività d’insegnante a quella di grafico e illustratore pubblicitario. Ha esposto in mostre personali e collettive in tutta Italia.

Ha realizzato fumetti e illustrazioni per le Edizioni Mandese. È tra i disegnatori del graphic novel L’Eroe dei due mari (Altrainformazione), basato sul romanzo di Giuliano Pavone. Con Gianfranco Vitti e Fabrizio Liuzzi è vincitore del Lucca Project Contest 2012 per Delitto d’autunno (Edizioni BD). Vive un anno a Berlino dove ha esposto nella collettiva Character Selfie per Pictoplasma, portata anche a Città del Messico.

È cofondatore e insegnante di LABO. Dal 2017 collabora con Lavieri edizioni come co-autore della collana «Le indagini di André Dupin».