Asterix fa 60 e si festeggia con un nuovo albo

ASTERIX 38 - IL NUOVO VOLUME IN ARRIVO IL 24 OTTOBRE

Anno 1959 d.C. Lo sceneggiatore René Goscinny e il disegnatore Albert Uderzo sono sotto pressione. Devono creare una serie a fumetti originale ispirata alla cultura francese per il primo numero della rivista Pilote in uscita di lì a poche settimane.  Chiusi nell’appartamento di Albert Uderzo, i due autori si scervellano per trovare un’idea in uno scambio di battute che è ormai diventato leggendario:

Ricordami i periodi più salienti della storia di Francia”, inizia René.
Per cominciare, c’è l’era preistorica”, risponde esitante Albert.
No, già usata”, ribatte l’amico.
Che ne dici allora della Gallia e dei Galli?

René coglie la palla al balzo e i lampi di genio si susseguono senza sosta. “In due ore era tutto fatto,  deciso…” racconterà in seguito. È così che le avventure di Asterix debuttano il 29 ottobre 1959 nel primo numero della rivista Pilote. Presto, tutta la Gallia è occupata dai Romani, dalla pozione magica, dai giochi di parole e da sibilline citazioni in
latino. Tutta? Sì, tutta

LA PAROLA ALL’EDITORE

Dalla sua prima apparizione nel 1959, Asterix ha continuato a mettere d’accordo i lettori di tutto il mondo e di tutte le generazioni. Un autentico prodigio dovuto ai suoi geniali creatori: il brillante René Goscinny e il Maestro Albert Uderzo. Da dieci anni abbiamo il privilegio di contribuire a un’avventura editoriale unica nel suo genere ed è perciò con immenso piacere che cogliamo l’occasione offerta dal sessantesimo compleanno di Asterix per rendere omaggio a questo universo.

Per quest’anno di celebrazioni, numerosi partner hanno desiderato accompagnarci, tutti mossi dal medesimo entusiasmo. Un entusiasmo nato dai ricordi delle letture passate e alimentato dalla voglia di festeggiare. Di tornare al villaggio. E di partecipare alla scrittura di nuove avventure. Les Éditions Albert René

 

LA PAROLA A DIDIER CONRAD

Ho deciso di fare fumetti da bambino… ed è tutto merito di Asterix. Avrò avuto sette o otto anni e avevo da poco letto il mio primo albo delle avventure di Asterix e Obelix. Se pensiamo al posto che il fumetto occupa oggi nella cultura popolare e che in quello spazio immenso Asterix resta sempre il numero 1 (e di gran lunga!), non possiamo che inchinarci! E poi, ora che ci sono dentro, sessanta anni non sembrano nemmeno così tanti!

Jean-Yves e io abbiamo voluto prendere le mosse dal famoso “i nostri antenati Galli…”. Salvo che, naturalmente, nessuno sembra conoscere chi siano tali antenati! Vi basti sapere solo che qualcuno di davvero importante è arrivato al villaggio. Chi? Lo scoprirete leggendo il prossimo albo!”

LA PAROLA A JEAN-YVES FERRI

“È vero, Asterix è nato nel 1959 come me. Per un po’ mia madre aveva pensato di chiamarmi Asterix, ma cambiò idea quando si accorse che il nome era già stato preso. Due anni prima era stato lanciato un altro celebre Gallo: Spoutnix. Parlo di un tempo preistorix, quando gli albi a fumetti ornavano con la loro bellezza le vetrine delle librerie e facevano brillare gli occhi dei ragazzini. Tra quei libri colorati, spiccava naturalmente il nuovo albo di Asterix, che bisognava leggere. E condividere con gli amici. Ma sto diventando nostalgix…
A proposito di bambini, sulla pagina che abbiamo preparato io e il mio collega Conrad (pure lui, per poco, non è stato chiamato Asterix), vediamo il druido Panoramix intento a  insegnare un po’ di storia ai marmocchi del villaggio. Chissà… è forse un indizio sul contenuto del prossimo albo? Chissà. Che suspense! Se non conoscessi già la storia, correrei ad aspettare davanti alla libreriax.”

USCITA DEL 38° ALBO: 24 OTTOBRE 2019

1951
PRIMO INCONTRO DEI PADRI DI ASTERIX
René Goscinny e Albert Uderzo si incontrano. L’uscita del loro primo fumetto, Jehan
Pistolet, nel 1952, segna l’inizio di un’amicizia incrollabile e di una lunga collaborazione.
Due talenti complementari: un genio della sceneggiatura e un virtuoso del disegno.

1959
CREAZIONE DELL’IRRIDUCIBILE GALLO ASTERIX
Il personaggio di Asterix nasce un pomeriggio d’agosto, “in un quarto d’ora”, stando
ai suoi creatori. La prima tavola delle “Avventure di Asterix il Gallico” è pubblicata sul
numero 1 della rivista Pilote il 29 ottobre 1959.

1961
USCITA DEL PRIMO ALBO
Il primo albo delle avventure di Asterix, Asterix il Gallico, esce per le Éditions Dargaud.
Goscinny e Uderzo pongono le basi del loro universo: un villaggio di irriducibili Galli che
resistono ancora e sempre all’invasore romano. Come? Grazie alla formula segreta della
pozione magica, conosciuta soltanto dal druido Panoramix. Giochi di parole, sberle,
anacronismi: il mito Asterix è nato!

1967
USCITA DEL PRIMO FILM D’ANIMAZIONE
Asterix e i suoi amici sbarcano al cinema con l’adattamento dell’albo Asterix il Gallico.
In un primo momento si era pensato a una distribuzione sul canale televisivo. Benché
realizzato senza l’avallo degli autori di Asterix, il film esce finalmente il 13 dicembre in
sessanta sale francesi. René Goscinny e Albert Uderzo accettano di proseguire l’avventura
cinematografica a condizione di prendere in mano le redini del secondo episodio:
Asterix e Cleopatra (1968).

1980
ALBERT UDERZO PROSEGUE L’IMPRESA
In seguito alla tragica scomparsa di René Goscinny nel 1977, Albert Uderzo pubblica Asterix
e il Grande Fossato, il primo albo che concepisce da solo. Fedele all’umorismo e al genio del
collega e amico, la prima prova in solitaria di Uderzo fa centro. Il 25° albo accumula riferimenti e citazioni, dalla storia di Giulietta e Romeo alle allusioni al muro di Berlino, iscrivendosi a pieno titolo nel solco delle precedenti avventure galliche.

1983
PRIMO VIDEOGIOCO DI ASTERIX
Il fumetto Asterix è adattato in videogioco per la console Atari 2600. Lo scopo del gioco è
semplice: controllare il personaggio di Asterix e raccogliere il maggior numero di paioli evitando le arpe di Assurancetourix. Il videogioco apre la strada a numerosi adattamenti fino all’ultimissimo Asterix XXL 2: Missione Las Vegum in versione rimasterizzata, uscito alla fine del 2018.

1999
PRIMO FILM LIVE: “ASTERIX E OBELIX CONTRO CESARE” Esce per la prima volta direttamente al cinema una storia inedita interpretata da attori in carne e ossa. Nel cast figurano grandi nomi: Gérard Depardieu, Christian Clavier, Roberto Benigni e Laetitia Casta tra gli altri. Dopo la realizzazione di numerosi cartoni animati, l’adattamento live
action delle avventure di Asterix incontra un successo enorme, con 9 milioni di biglietti venduti al box office in Francia e oltre 23 milioni in tutto il mondo.

2013
PRIMO ALBO DEL DUO FERRI-CONRAD Il 24 ottobre esce Asterix e i Pitti, il primo albo realizzato senza i creatori della serie, disegnato da Didier Conrad e scritto da Jean-Yves Ferri. Vi ritroviamo il villaggio sotto la neve, un’idea di Albert Uderzo, che voleva un’atmosfera poco vista nella serie. È l’occasione per mettere gli irriducibili Galli di fronte, per la prima volta, ai terribili guerrieri Pitti: brividi assicurati!

2019: Tutti conoscono la storia degli irriducibili Galli! Che si tratti delle battaglie
contro gli eterni nemici Romani, delle pozioni magiche dei druidi o degli indimenticabili battibecchi tra vivaci personaggi, i Galli hanno conquistato le aule scolastiche, i musei e le biblioteche del pianeta. Ma chi avrebbe potuto immaginare, esattamente sessant’anni fa, che il nostro piccolo Gallo e il suo fedele amico portatore di menhir, depositari di valori positivi quali fraternità, libertà, irriverenza, resistenza e convivialità, sarebbero diventati oggi le enormi stelle internazionali apprezzate dagli irriducibili in ogni angolo del globo?!

I GALLI FANNO IL GIRO DEL MONDO!
Asterix e la sua banda di irriducibili sono autentici globetrotter. I nostri Galli preferiti lasciano regolarmente il loro villaggio in Armorica per viaggiare alla volta di mete sempre più esotiche: l’Italia con Asterix e la Corsa d’Italia, la Spagna con Asterix in Iberia, la Svizzera con Asterix e gli Elvezi, il Belgio con Asterix e i Belgi e ancora la Scozia con Asterix e i Pitti. Arrivano persino a cambiare continente per scoprire l’America del Nord in Asterix in America, l’Egitto con Asterix e Cleopatra, e addirittura l’India con Le mille e un’ora di  sterix. Asterix trova amici in tutto il mondo, riuscendo così a far ridere e commuovere
lettori di tutte le nazionalità! 380 milioni di albi venduti all’uscita di Asterix il Gallico nel
1959: mettendoli uno di fianco all’altro, fanno due volte il giro della Terra!

ASTERIX E I TRADUTTORI
Con versioni in 111 tra lingue e dialetti, Asterix resta a tutt’oggi il fumetto più tradotto al mondo. Di alcuni albi è stata persino realizzata una versione speciale: per esempio in bretone, in corso e in basco… È certo un’ardua impresa per i nostri amici traduttori (i portoghesi sono stati i primi), che arrivano a impiegare parecchi mesi per adattare al meglio le 44 tavole dell’albo, conservando il senso dell’umorismo e gli improbabili giochi di parole nati dalla fantasia di René Goscinny e ora di Jean-Yves Ferri. E così Agecanonix diventa in inglese Geriatrix e in italiano Matusalemix, mentre Assurancetourix riceve il nome di Kakofonix in olandese, Trobadix in tedesco e Lerderlix in afrikaans (fusione di “orribile” e “melodia”)! Dal canto loro, Asterix e Obelix restano gli stessi in tutte le lingue!

GLI ULTIMI SUCCESSI:
ASTERIX E LA CORSA D’ITALIA
Uscito a ottobre 2017, il 37° albo della collezione non ha smentito la regola del successo mondiale, con 5 milioni di albi venduti (20 milioni di lettori) in 16 lingue: l’avventura italica si è così confermata come miglior prodotto culturale dell’anno in Francia!

Enrico Ruocco
Figlio della GOLDRAKE generation, l’amore che avevo da bambino per il fumetto è stato prima stritolato dall’invasione degli ANIME, poi dall’avvento dei Blockbuster e annientato completamente dai giochi prima per PC e poi per CONSOLE. In seguito con l’arrivo del nuovo millennio, il tanto temuto millennium bug , ha fatto riaffiorare in me una passione sopita soprattutto grazie ad INTERNET. Era il 2000 quando finalmente in Italia internet diventava sempre più commerciale, ed io decisi di iniziare la mia avventura sul web creando il mio sito TUTTOCARTONI.Sito nato da una piccola ricerca fatta fra quello che “tirava” sul web e le mie passioni. Sappiamo bene cosa tira di più sul web … sinceramente non lo ritenni adatto a me, poi c’era lo sport, altra mia passione ma campo altamente minato. Infine c’erano i cartoon e i fumetti…beh qua mi sentivo preparato e soprattutto pensavo di trovare un mondo PACIFICO… Man mano che passava il tempo l’interesse si spostava sempre più verso il fumetto, ed oggi, nel 2017, guardandomi indietro e senza vantarmi troppo posso considerarmi un blogger affermato e conosciuto, uno dei padri degli eventi salernitani dedicati al mondo del fumetto ma soprattutto lettore di COMICS di ogni genere.