Automotive: il noleggio a lungo termine può essere un’alternativa all’acquisto?

Tutti i vantaggi del noleggio a lungo termine

Il noleggio auto a lungo termine è diventato un’opzione sempre più apprezzata non solo dalle aziende, ma anche dai privati, come dimostrano anche i dati di Aniasa, che riportano di un’auto su tre immatricolata attraverso questa formula.

Noleggiare la vettura permette di usufruire di numerosi vantaggi, tra cui costi prevedibili, nessuna svalutazione del mezzo e un’ampia flessibilità. Inoltre, si ha accesso ai modelli più recenti e la gestione del veicolo è delegata alla società di noleggio.

- Advertisement -

In più, è possibile risparmiare in modo piuttosto significativo rispetto all’acquisto, come emerso anche attraverso un’analisi condotta da Facile.it, il portale di riferimento in Italia che permette agli utenti, grazie alla comparazione delle offerte, di noleggiare una macchina a lungo termine in modo conveniente e del tutto consapevole.

In particolare, Facile.it ha messo a confronto i costi del noleggio e del finanziamento di un’auto particolarmente richiesta sul mercato, vale a dire la Jeep Avenger.

- Advertisement -

Facile.it: con il noleggio a lungo termine della Jeep Avenger si risparmia

Secondo lo studio a cura degli esperti di Facile.it, chi sceglie la Jeep Avenger a noleggio può risparmiare quasi 7 mila euro in 48 mesi.

Simulando di comprare la Jeep Avenger con finanziamento si ottiene infatti una rata mensile di 199 euro per 4 anni di durata, con il versamento di un anticipo iniziale di 8.171 euro e una maxi rata finale di 13.870 euro.

- Advertisement -

L’analisi ha considerato anche i costi da sostenere per il mantenimento della vettura, come la polizza RCA (1.984 euro), l’assicurazione per i danni al veicolo (4.250 euro), la revisione (circa 80 euro), il tagliando (940 euro) e stimato i costi della manutenzione straordinaria (700 euro), ottenendo una spesa complessiva di 25.478 euro.

Con il noleggio a lungo termine della Jeep Avenger, invece, bisogna versare un anticipo di 5.000 euro (opzionale) per usufruire di un canone mensile di 284 euro per 48 mesi. Poiché il contratto è una formula tutto incluso, che comprende la manutenzione ordinaria e straordinaria, le coperture assicurative di base e il soccorso

stradale (rimane escluso solo il bollo), il costo totale in 3 anni è di 18.632 euro. Il noleggio evita anche il pagamento della maxi rata finale, in quanto l’auto rimane di proprietà del noleggiatore, ottenendo perciò un risparmio di 6.846 euro sul totale versato nei 3 anni.

L’analisi mostra come sia possibile ottimizzare i costi per la mobilità attraverso il noleggio a lungo termine, ma questo risultato varia in base a numerosi fattori come il modello di auto, il periodo preso in esame e i chilometri percorsi.

Le caratteristiche principali del noleggio a lungo termine

Per essere in grado di prendere una decisione consapevole è importante sapere esattamente che cos’è il noleggio a lungo termine e come funziona. Questo servizio permette di stipulare un contratto di locazione con una compagnia specializzata, scegliendo un veicolo e personalizzandolo in base alle proprie esigenze. Una volta confermato l’ordine l’azienda acquista il veicolo dalla casa costruttrice, mettendolo a disposizione del cliente per il periodo previsto dal contratto.

Dopo un certo lasso di tempo, le imprese di autonoleggio rivendono le vetture sul mercato, in genere rivolgendosi a delle concessionarie oppure offrendo i veicoli anche ai clienti privati.

In fase di noleggio è possibile scegliere tanti aspetti del servizio, come la durata da 24 a 60 mesi, il chilometraggio da includere nel contratto e gli eventuali pacchetti aggiuntivi da inserire nel canone mensile (pneumatici a plafond, ulteriori coperture assicurative, veicolo sostitutivo sempre incluso).

Attraverso il noleggio a lungo termine è possibile scegliere tra una vasta gamma di modelli e marche di auto, come citycar, berline, monovolume, SUV e station wagon, con tanti tipi di alimentazione per chi desidera guidare una vettura endotermica, ibrida o elettrica. L’auto scelta può essere personalizzata nell’allestimento, ad esempio selezionando la versione più adatta alle proprie necessità e richiedendo degli optional aggiuntivi, come il seggiolino, il portapacchi o un impianto di infotainment più evoluto.

Nel contratto sono comprese quasi tutte le spese di mantenimento dell’auto, ad esclusione della tassa di possesso e dei costi legati al rifornimento o alla ricarica della batteria.

Al termine del periodo di noleggio, è possibile decidere in piena autonomia cosa fare, scegliendo se restituire l’auto, rinnovare il contratto o noleggiare un altro veicolo. Il noleggio a lungo termine è una formula accessibile ai privati, ai titolari di partita e alle aziende, con la possibilità per quest’ultimi di usufruire di importanti benefici fiscali.

I requisiti per noleggiare un’auto a lungo termine

Per noleggiare un’auto a lungo termine è necessario possedere alcuni requisiti. Per quanto riguarda i privati, bisogna avere almeno 21 anni d’età, un reddito certificato compatibile con l’importo del canone mensile, un contratto di lavoro stabile e un’anzianità di servizio di almeno 6 mesi. Questi parametri possono cambiare in base alla compagnia di noleggio, quindi è sempre opportuno informarsi con attenzione verificando le regole applicate dal noleggiatore.

Per effettuare l’ordine di noleggio bisogna fornire un documento d’identità in corso di validità, il codice fiscale, l’Iban del conto corrente per l’addebito del canone mensile e firmare il modulo privacy.

Inoltre, è necessario presentare le ultime buste paga, una copia del contratto di lavoro a tempo indeterminato e il modello Unico o 730. I pensionati invece possono fornire il cedolino della pensione e la Certificazione Unica dell’Inps, verificando l’età massima prevista dal contratto di noleggio.

Per i professionisti e le aziende invece la documentazione è differente. Ad esempio, i titolari di ditte individuali devono presentare un documento d’identità e il codice fiscale del responsabile, il certificato di attribuzione della partita IVA, l’ultima dichiarazione Irap e quella dei redditi per le persone fisiche.

Lorita Russo
Lorita Russo
Social media specialist, Seo Specialist, specializzata in tecnologia, scienza e cucina. Sono un influencer e reviewer, amante della lettura umanistica e dei problemi sociali. Ho un sito di cucina Facili idee e il gruppo Facebook che conta ben 150 mila follower