Brussels blitz

Bruxelles-pattugliata

Oggi non è stato arrestato Mohamed Abrini, il super ricercato dell’inchiesta degli attentati di Parigi, complice di Salah Abdelslam, lo ha chiarito la procura Federale Belga. Le forze dell’ordine sono intervenute oggi nel quartiere ormai noto di Schaerbeek, bloccando un intero perimetro, circondando un edificio con agenti armati e camion militari, coadiuvati da artificieri .

L’operazione odierna è direttamente connessa a quella avvenuta ieri a Parigi che avrebbe prevenuto l’ennesimo attentato. L’uomo fermato nel blitz di Bruxelles sarebbe stato ferito alle gambe, mentre tentava di scappare, con uno zainetto in spalla. Ieri sera sono state arrestate anche altre sei persone, nello stesso quartiere e nel comune di Jette, considerati punti nevralgici europei dei terroristi.

Loading...

Intorno alle 21.00 di ieri infatti, blindati ed elicotteri pattugliavano la capitale Europea. Stamattina è stato arrestato anche un altro sospetto a Forrest, il quartiere da dove lo stesso Abdeslam era fuggito dieci giorni fa, prima di essere arrestato a Molenbeek e, dove è rimasto ucciso Mohamed Belkaid, attentatore coinvolto nell’attacco di Parigi.

Intanto Holger Muench presidente della polizia criminale federale tedesca lancia un allarme su possibili nuovi attentati in Europa da parte dei miliziani Isis, lo stesso dichiara che l’Europa sia da tempo nell’occhio della propaganda islamista, aggiungendo che i gruppi terroristici indeboliti in Siria ed in Iraq hanno bisogno di azioni sproporzionate che diano visibilità e che ostentino potere, per questo non sarebbero da escludere nuovi attentati. Muench ha rilasciato un’ intervista che sarà resa pubblica domani 26 marzo sul Bild.

L’ Agenzia nucleare Belga ha ritirato i pass di alcuni dipendenti e vietato l’accesso agli impianti che possano essere oggetto di attentati, come riferito dalla medesima Nele Scheerlinck, portavoce dell’Agenzia. In Italia nel mentre Renzi dichiara come anche pubblicato dal sole 24 ore che sia stata presa ogni misura, nonostante non ci sia una minaccia specifica che riguarda il paese.

Teresa Curcio

Comments are closed.