Brasile, giovane mamma povera trova più di 50mila $ nella spazzatura e li porta all’ospedale a cui erano destinati

Ana

Ana, una bellissima e povera ragazza appena ventitrenne di San Paolo del Brasile, stava rovistando nell’immondizia per cercare qualcosa da mangiare per il suo bimbo di 3 anni, quando tra i rifiuti ha trovato alcuni assegni in bianco da 52mila dollari. Ma invece di tenerseli, anche considerando che viveva nell’indigenza, li ha portati al Barretos Cancer Hospital, l’ospedale a cui erano destinati.

La giovane era caduta in una situazione di assoluta povertà dopo che il suo compagno, Mauricio, era finito in galera, ma dopo che il suo gesto generoso è stato reso noto dal direttore della casa di cura, Ana è diventata modella e testimonial pubblicitaria di un importante centro commerciale e ora potrà anche riprendere gli studi che aveva interrotto.

Loading...

In pochissimo tempo la sua pagina Facebook ha superato il migliaio di “Mi piace” e da tutto il mondo le sono arrivati messaggi d’affetto e complimenti per ciò che ha fatto.

Dopo la maturità classica, mi sono laureata all'Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano in Scienze dell'Educazione, con una tesi in Pedagogia Interculturale dal titolo "Donna e Islam: la questione del velo". Scrivo per diverse testate on-line come "Al-Maghrebiya", "Ebraismo e dintorni", il blog del "Legno Storto" su argomenti riguardanti il mondo arabo e islamico, soprattutto per quanto riguarda la condizione della donna, il Medio Oriente, Esteri, immigrazione e integrazione. Ho scritto due racconti: "Dopo la notte" (Il Filo, 2009) e "Soltanto una donna" (Albatros - Il Filo, 2011).