Cascate in Sicilia: i 5 punti più belli

Luoghi naturali nascosti della bella isola.

cascate sicilia
cascate sicilia

L’isola più bella del Mediterraneo conserva luoghi misteriosi e affascinanti immersi completamente nella natura. Ecco quali.

La Sicilia è una terra che conserva numerose attrazioni turistiche: teatri, piazze, musei, templi, spiagge, mare e tanto…tantissimo cibo. Forse in pochi siciliani, tanto meno turisti, conoscono un lato dell’isola più bella del Mediterraneo: monti e parchi naturali in cui sono custodite affascinanti cascate. 

Sicuramente per raggiungere queste destinazioni bisogna essere appassionati di escursioni e di en-plain-air. Oggi vi indichiamo le cinque cascate più belle della Sicilia.

Cavagrande

Incastonata tra i comuni di Avola, Noto e Siracusa, la Riserva Naturale Orientata Cavagrande del Cassabile è una delle più conosciute in Sicilia per la presenza del lungo Canyon. A fondovalle si trovano piccole cascate, laghetti e altre meraviglie che possono essere raggiunte percorrendo la Scala Cruci molto affascinante.

Oxena

All’interno del comune di Militello, in piena val di Catania, sorgono le Cascate dell’Oxena o del’Ossena, formate dal corso d’acqua omonimo. Questo luogo è aperto tutto l’anno.

Catafurco

Una delle attrazioni più belle da vedere nel Parco dei Nebrodi, in provincia di Messina è senza dubbio la Cascata del Catafurco. E’ un salto di circa trenta metri del torrente San Basilio. Chi si è recato presso questo posto ha dichiarato quanto angelico possa essere, completamente immerso nel verde.

Valle delle cascate

Nel territorio di Mistretta, un piccolo comune nel Parco dei Nebrodi, in provincia di Messina sorge la Valle delle Cascate. Questa è stata formata nei secoli dalla natura grazie allo scorrere di tre torrenti. Per raggiungere alcune angolazioni suggestive sarebbe opportuno farsi guidare da una persona del loco che conosce bene sentieri e scorciatoie.

Cascata delle due rocche

Nel comune di Corleone, in provincia di Palermo, si trova la Cascata delle due rocche. E’ un luogo impervio e difficilissimo da trovare e raggiungere. Nonostante ciò la natura incontaminata e la cascata che si trova lascia il visitatore senza fiato. E’ una delle poche fatiche piacevoli da fare almeno una volta nella vita.

 

Maria Carola Leone
Maria Carola Leone, classe 1990. Laureata in Lingue e Letterature Moderne dell'Occidente e dell'Oriente - Curriculum orientale (Arabo, Ebraico e Francese) con votazione 110/110 e lode. Parlo correttamente 5 lingue: inglese, francese, spagnolo, arabo ed ebraico.Da sempre sostenitrice dell'arte e della cultura intraprende il suo percorso da culture-teller a 11 anni quando pubblica il suo primo articolo giornalistico sul quotidiano 'La Sicilia'. Continua a scrivere fino a quando nel 2012 entra a far parte della condotta Slow Food 570 diventando Responsabile dei Progetti educativi, editoriali e culturali collaborando attivamente e con serietà al progetto.Attualmente è Docente di Lingue Straniere presso una scuola superiore di Palermo e si occupa di Digital Marketing e Traduzioni.
Potrebbero interessarti anche

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here