Che cos’è il corredino per bambini

L'attesa di un bambino è sempre un periodo costellato da grandi emozioni e grandi preoccupazioni, si sa, ma la preparazione di un corredino costituisce non solo una tappa necessaria del cammino che porta all'arrivo di un figlio, ma anche un modo per allentare lo stress mentale e fisico della gravidanza, circondati da tutte le persone che più ci sono vicine, ci aiutano e si emozionano con noi!

Che cos'è il corredino per bambini

Quando parliamo di corredini le mamme tendono a domandarsi, quindi, quali siano gli abiti di base dei quali necessitano nel momento in cui il loro bimbo nascerà. Capita spesso, poi, che ci si trovi letteralmente sommersi da abitini per bambini, un po’ per tutti i regali che si ricevono ed un po’ per l’incontenibile emozione di scoprire come sarà il visino del proprio bambino quando farà capolino nel nostro mondo!

Se abbiamo scelto, dunque, di iniziare ad organizzarvi per gli acquisti circa il corredino del vostro bimbo, potreste iniziare a nutrire vari dubbi e porvi diverse domande, la prima delle quali è: ma, in fondo, cos’è un corredino?

Il corredino per bambini: cos’è?

Oggi vediamo insieme, quindi, di cosa parliamo quando si tratta di corredini. Quanti tipi di corredino esistono? Esistono corredini estivi o corredini invernali?

La risposta è sì, esistono tanti tipi diversi di corredino. Tutine, pagliaccetti, ghettine, copertine e lenzuolini ma non solo. Spesso, quando si tratta di reperire informazioni sul web circa i corredini si cercano anche delle idee regalo originali da fare alle coppie che aspettano un bimbo. Organizer per auto, collane per la dentizione e peluche-cuscini per bambini sono solo tre delle tante idee regalo per il corredino che vanno un po’ fuori dall’ordinario (insomma, quando si pensa ai corredini le prime cose che ci vengono in mente sono proprio gli indumenti per il bambino, quindi azzardare in questo caso sarà difficilmente sinonimo di sbagliare!).

Per non dedicare gran parte del proprio tempo libero alla scelta di queste dinamiche, alcune catene di abbigliamento e “consulenza” per neonati come SPIO Kids hanno focalizzato i propri sforzi commerciali sull’allestimento vero e proprio di questo corredino pre-impostato, dargli uno sguardo non potrà che chiarirci le idee.

Non solo, quando si pensa al corredino – e questo discorso spesso lo si fa combaciare con le nonne, tipiche amanti di ago e filo – non di rado ormai si fa riferimento anche ai corredini fatti a mano. Sono sempre di più, infatti, le persone che nella preparazione del corredino si affidano al fai-da-te. Infatti, nonostante tutto il necessario per il corredino di un bambino sia facilmente reperibile nei negozi specializzati in abbigliamento per i più piccoli, sembra proprio che ultimamente siano tornati di moda l’uncinetto ed il ricamo. Quindi sì, per le mamme, le nonne, le zie o le amiche più intraprendenti l’idea di regalare un capo d’abbigliamento fatto a mano può essere davvero molto allettante, anche perché aggiunge quel tocco di personalizzazione in più.

Ma, in ambito di vestiario per bambini, di quante cose effettivamente abbiamo bisogno? Certo, quando si tratta di corredini non c’è bisogno di strafare, ma questo discorso vale soprattutto per le taglie degli abitini del bambino. I neonati, infatti, tendono a crescere molto rapidamente e quindi quando si tratta di comprare tutto l’occorrente per il nostro bimbo l’ideale sarebbe certo il mantenersi sull’essenziale nel corredino, ma spaziare un po’ di più con le taglie ed i tessuti può essere una scelta meno azzardata e più saggia.

Nonostante ciò, anche minimizzare gli acquisti del corredino può rivelarsi controproducente. Le regole di base da seguire sono poche ed essenziali. Nel preparare una borsa nascita (il primissimo corredino del nostro bimbo, quello da portare in ospedale) tra quadrati, pannolini, tutine, muffole e copertine dobbiamo sempre domandarci quali siano tutte le cose che non devono mancare nel corredino, anche per ciò che concerne la mamma! In ospedale, infatti, anche le neomamme devono preoccuparsi di cosa portare. Dare alla luce un bambino è un’esperienza sicuramente emozionante ma di certo non facile! Infatti, tra mutandine monouso, coppette assorbilatte e reggiseni per l’allattamento bisogna essere sempre pronte per quando dovremo correre in ospedale.

Ma passiamo ai tessuti: quando nascerà il bambino? In inverno o in estate? Ad ogni stagione, naturalmente, corrisponde un tipo diverso di corredino (anche se alcuni elementi di base rimangono indipendentemente dal clima caldo o freddo).

Nel corredino estivo, ad esempio, di certo non rinunceremo a body e tutine, ma ci manterremo su tessuti più leggeri come il cotone. La ciniglia è concessa anche in estate, ad esempio nelle bavette, proprio per il suo potere assorbente (in quanto si sa, i bimbi tendono ad essere dei veri pasticcioni) che può aiutare molto durante la pappa.

E se il bimbo nasce in inverno? Il corredino invernale può farci riflettere su quali i tessuti più adatti per donare quel calore extra per il nostro bimbo. Tra cotone, caldocotone, lana e pile la scelta è davvero molto, molto ampia!

Insomma, alla fine sono pochi gli errori da non commettere nel corredino. Basta sapersi informare ed iniziare a prepararsi già intorno al quinto-sesto mese di gravidanza, così possiamo concludere la nostra dolce attesa in totale tranquillità.