Cosa si nasconde a Medjugorje?

Ogni anno scompaiono centinaia di pellegrini. In un intervista il capo del Servizio di Salvataggio, parla di cifre inquietanti.

Cosa si nasconde a Medjugorie?

Misteriose sparizioni sulle colline di Medjugorje

Misteriose sparizioni sulle colline di Medjugorje

Non solo apparizioni a Medjugorje, ma anche numerose sparizioni sulle quali si spera venga fatta chiarezza.

Le ipotesi sulle sparizioni

Le misteriose sparizioni di Medjugorie : quali sono le ipotesi?

A Medjugorje sono molti i pellegrini che trasportati dalle “energie del luogo”e da una fervida fede, si recano da soli, anche di notte, al Podbrdo, il monte dove la Madonna appare. Attraverso sentieri impervi , i fedeli si spingono lassù a qualsiasi ora del giorno e della notte, per portare omaggi e preghiere alla Regina della Pace.

Un gesto imprudente, come imprudente è la salita al monte per alcune categorie di persone tra cui malati, infermi, bambini ed anziani. Durante il giorno sia sul Podbrdo che sul Krisevaz (l’altro colle della zona), sale e scende un “fiume” di persone, talvolta anche in maniera piuttosto frettolosa e pericolosa per gli altri pellegrini. Sono stati registrati infatti diversi incidenti, dovuti alla geologia del territorio, alle pietre estremamente levigate dal cammino dell’uomo, e spesso dovuti anche alla fretta di compiere il cammino per raggiungere la cima. Entrambi i colli sono definiti “luoghi santi” ma restano sempre e comunque terreni sconnessi e a tratti pericolosi che i pellegrini affrontano a volte in maniera incosciente.

Sospinti infatti da una fede cieca, i fedeli spesso si trovano in situazioni molto pericolose: grandi affollamenti infatti sono tipici nei luoghi di massimo culto, e su questi colli in particolare. Alcuni non si rendono conto,  annebbiati completamente dall’idea di poter vedere uno dei veggenti,  o la Madonna stessa, di mettere a rischio la loro vita e quella degli altri.

In questo video potete vedere chiaramente la tipologia del territorio sul Podbrdo:

Tra queste imprudenza però, al vaglio della polizia locale, esiste anche l’ipotesi della pista satanica.

Ogni anno scompaiono centinaia di pellegrini

In una intervista Zdenko Maric, capo dei volontari del Servizio di Salvataggio locale racconta di cifre inquietanti:

“Qui ogni anno scompaiono centinaia di pellegrini. AD oggi, abbiamo salvato 126 persone, e recuperato alcuni corpi”.

 

Il 21 Maggio del 2001, Don Franz Lachinger, scomparve sul Podbrdo, insieme alla sua governante: i loro corpi vennero rinvenuti appena il 14 Dicembre del 2002,  ad enorme distanza l’uno dall’ altro.

Sempre sul Podbrdo, il 3 Luglio del 2003 scomparve anche Don Lodovico Cazzaniga: il suo corpo fu ritrovato appena due anni dopo. Nello stesso luogo, il 14 Agosto del 2006, scomparve anche Anita Visković e il  suo corpo non venne mai ritrovato.

Questo è solo un breve elenco delle persone misteriosamente scomparse a Medjugorje. Persone che non sono state prudenti e che si sono avventurate a loro discapito in sentieri pericolosi, o sono ben altre le cause di queste inquietanti sparizioni?

Energie oscure

I fedeli che frequentano quei luoghi, conoscono perfettamente la conformazione del terreno, ma sostengono anche che a Medjugorje ci siano grandi energie oscure e demoniache nei boschi vicino alle colline.

Secondo il sito web la “Luce di Maria“, i pellegrini dovrebbero affidarsi a guide esperte, oltre che alla protezione della Madonna.

Secondo i fatti invece, e le numerose persone scomparse in eventi e modi misteriosi, andrebbe aperta un indagine molto più accurata che stabilisca esattamente, quali pericoli si nascondono nella collina delle “sparizioni”.

di Monica Ellini

 

Potrebbero interessarti anche