Covid, in Germania niente stipendio per i non vaccinati in quarantena

Il Ministro della Salute tedesco: "Chi non si vaccina fa una scelta personale, ma deve anche sopportarne le conseguenze economiche"

La Germania prende una decisione drastica: dal primo novembre non saranno più risarciti per la perdita dello stipendio quei lavoratori non vaccinati che dovessero mettersi in quarantena. Così ha annunciato il ministro della Salute, Jens Spahn, secondo quanto riportato dalla Bbc.

Il tentativo del governo è quello di incoraggiare quante più persone possibili a sottoporsi alla vaccinazione, disincentivando in questo modo i più restii.

- Advertisement -

Il ministro della Salute, Jens Spahn ha annunciato che “Quella di ricevere il vaccino rimarrà una “decisione personale”, aggiungendo anche che, però, chi non vorrà vaccinarsi “avrà anche la responsabilità di sopportarne le conseguenze economiche“. “Alcune persone diranno che questo significa fare pressione sui non vaccinati. Penso che dobbiamo guardarla da un altro punto di vista : è anche una questione di equità”, ha concluso.

Francesca Angelica Ereddia
Francesca Angelica Ereddia
Classe 1990, Laureata in Giurisprudenza, siciliana, una passione per la scrittura, la musica e l'arte. Per aspera ad astra, dicevano. Io, nel frattempo, continuo a guardare le stelle.