Cuba riapre agli U.S.A. tra speranze e malumori

Cuba US (10)

John Kerry, segretario di stato, ha sollevato la bandiera a stelle e striscie in terra cubana, le relazioni tra i due stati si erano congelate nel 1961.
La sua visita a L’ Avana segna la fine di mezzo secolo di ostilità diplomatiche.
Kerry apre in inglese e chiude in spagnolo il suo discorso in cui ringrazia tutti per essersi uniti in questo momento storico, aggiungendo poi, che la strada sarà dura ed in salita per la “normalizzazione dei rapporti”.
Raul Castro e Barack Obama hanno preso delle decisione coraggiose U.S.A. e Cuba non sono più prigioniere della storia.”
Infine chiude, ringraziando Papa Francesco per aver reso possibile la relazione, ed appellandosi a cittadini ed autorità, ricordando che gli stati uniti saranno sempre pronti a difendere principi democratici e riforme.
a issare la bandiera c’erano tre ex marine, gli stessi che il 4 gennaio 1961, ammainarono la bandiera statunitense.
Jim Tracy,Mike East e Larry Morris. Ultra 70enni.

le Autorità presenti e la folla ha accompagnato i marines con un applauso lungo e suggestivo.

Loading...

molti cubani restano però perplessi, e non nascondono il loro rancore.

intanto Fidel , in un articolo pubblicato in occasione del suo 89 compleanno, lascia intendere il suo dissenso, in forma molto velata, il maggiore dei fratelli ha glissato sull’evento dell’anno, approfondendo invece il tema degli indennizzi puntando nuovamente il dito sugli states per aver beneficiato di tutto l’ oro del mondo, ed essere diventati il paese più ricco ed amato,dal momento che il conflitto mondiale, non aveva per nulla raggiunto le loro industrie e le loro terre.

Approfittando dell’ anniversario dello sgancio della bomba atomica ha rammentato che Cuba è dal 1982 inserita dagli states nella lista dei paesi sponsor del terrorismo.
L’ ex primo ministro non accenna ad un’altra questione che resta irrisolta e potrebbe ulteriormente ammorbidire la tensione tra le parti: quella dell’embargo
La revoca spetta al congresso.dal 3 gennaio a maggioranza repubblicana

Stati uniti e Cuba resteranno inevitabilmente molto lontani su alcuni temi importanti, come i diritti umani e la democrazia come ha ricordato Bruno Rodriguez ministro degli esteri Cubano.

ma quello del 14 agosto è un passo che resterà nella storia.

Potrebbero interessarti anche